Al Ravello Festival da Wagner al '68

Al Ravello Festival da Wagner al '68
di ANSA

(ANSA) - NAPOLI, 30 APR - Fedele nel segno di Wagner, rivoluzionario per omaggiare il '68, e anche molto jazz: sarà cosi' la 66esima edizione del Festival di Ravello, ventisei appuntamenti dal 30 giugno al 25 agosto, direttori artistici Alessio Vlad (musica), Maria Pia De Vito (jazz con nomi come Paolo Fresu e Ivan Lins), Laura Valente (danza, tendenze, formazione, mostre e nuovi linguaggi) che porta in costiera Wayne McGregor, Alessandra Ferri e la Zakharova. Apertura sul Belvedere di Villa Rufolo con 'Tristano e Isotta' (''affermiamo una volta in più vocazione originaria del festival'', dice Vlad) affidato a Esa Pekka Salonen e alla Philharmonia Orchestra di Londra; con lo stesso brano chiuderanno la Deutsche Oper di Berlino e Donald Runnicles. Tornano anche i Concerti di Mezzanotte mentre per la sezione jazz 'Roots and wings', 'focus sulle voci maschili' annuncia de Vito: ecco, tra gli altri, Ivan Lins (10 luglio).