RomaEuropa, apre balletto distanziato di Sasha Waltz

RomaEuropa, apre balletto distanziato di Sasha Waltz
di Ansa

Paolo Petroni (ANSA) - ROMA, 15 SET - ''Alla base del mio lavoro coreografico c'era la ricerca dell'incontro, del contatto e delle conseguenze fisiche e emotive che questo creava e ora, per un'opera con distanziamento, ho dovuto rielaborare un metodo e ho pensato di lavorare su un dialogo con l'architettura, in questo caso quella di Piano al parco della musica'' spiega Sasha Waltz che il 18 settembre aprirà con la prima assoluta di ''Dialoge Roma 2020 - Terra sacra'' la 35/ma edizione del Romaeuropa Festival. Un'edizione in cui il Festival si è completamente ''ripensato e organizzato con un programma costruito in stretta aderenza alle direttive vigenti sul distanziamento in scena e in sala, nel pieno rispetto delle misure di sicurezza'', come ha spiegato il direttore generale della manifestazione Fabrizio Grifasi. Una sfida aver deciso di realizzare questa edizione che non sarà ''normale nel bene e nel male'', con artisti che dovrebbero arrivare tra l'altro da Grecia, Spagna, Israele con tutte le complicazioni che ciò comporta, per realizzare 64 appuntamenti in 14 spazi con 182 repliche, dal 18 settembre al 15 novembre. Una sfida voluta per ''tenere alta la bandiera della cultura in un momento di difficoltà, riconoscendole il valore fondamentale di crescita, coesione sociale e punto di riferimento per la costruzione di un nuovo modello di sviluppo'', come hanno sottolineato tutti alla serata di presentazione a Villa medici, dal neo presidente di Romaeuropa Guido Fabiani all'assessore allo sviluppo economico della Regione Lazio Paolo Ornelli al vicesindaco di Roma Luca Bergamo, che ha anche ricordato come ormai si attiva ''una collaborazione strutturale tra le varie manifestazioni partecipate dal comune''. Lo spettacolo di Sasha Waltz, nato durante il lockdown su proposta di Grifasi come omaggio a Roma, è anche l'evento inaugurale tedesco in Italia delle manifestazioni per il semestre di Presidenza Europea di Angela Merkel. (ANSA).