Presentato il romanzo di Sassoli de' Bianchi

Presentato il romanzo di Sassoli de' Bianchi
di Askanews

Roma, 26 feb. (askanews) - Finora, quando si parlava di Luna Rossa venivano alla mente l'America's Cup e la celeberrima canzone napoletana del 1950. Ora si è aggiunto anche un romanzo, opera prima di Lorenzo Sassoli de' Bianchi, che ha proprio come fil rouge il successo partenopeo cantato in tutto il mondo.Il libro e' stato presento in streaming in un appuntamento di "Scrittori in salotto", dove la spiegazione dell'Autore veniva intramezzata dalle canzoni che fanno da sottofondo al libro, eseguite in diretta da un soprano accompagnato al piano. Presidente di Valsoia, che ha fondato, nonché di UPA (le aziende che fanno pubblicità) e di ICA, neurologo e appunto imprenditore, Lorenzo Sassoli de' Bianchi abita a Bologna, dove è cresciuto e si è laureato in medicina, ma ama soprattutto Napoli e New York e fra queste due città, musicali e cosmopolite, che si trovano entrambe al 41° parallelo, si svolge la storia narrata in prima persona dal protagonista, Nino Romano, un cantante, "anima inquieta tra illusione e disincanto". La musica e la letteratura, da sempre lepassioni di Sassoli de'Bianchi si rincorrono in questo romanzo fra citazioni colte e struggenti accordi blues come un inno alla speranza e alla vita che a volte fa sperimentare "la bellezza del sacrificio e la vitalità della sofferenza". Il romanzo, edito da Sperling e Kupfer ha la prefazione di Renzo Arbore, anche lui innamorato della canzone napoletana e in special modo di Luna Rossa, "biglietto da visita" nel mondo della sua orchestra.