Nel 2021 a Sanremo un Museo della Canzone Italiana

Nel 2021 a Sanremo un Museo della Canzone Italiana
di Ansa

(ANSA) - SANREMO, 30 DIC - "Ci stavamo lavorando da quasi due anni, e se non ho mai parlato prima è stato per non creare troppe aspettative. Oggi che abbiamo approvato lo schema di convenzione posso, però, finalmente dire che l'anno nuovo vedrà l'avvio del percorso che porterà alla nascita di un inedito Museo della Canzone Italiana". Lo ha annunciato il sindaco di Sanremo, Alberto Biancheri, dopo che la Giunta ha approvato lo schema di convenzione tra il Comune di Sanremo, "Villaggio Globale International srl" e lo studio "Calvi Ceschia Viganò architetti associati", soggetti promotori ideatori del progetto e la proprietà dell'immobile storico che ospiterà il Museo, la famiglia Borea d'Olmo. "Il progetto mi fu presentato, la prima volta, due anni fa e da un punto di vista culturale mi convinse immediatamente per la sua particolare ambizione e la sua visione innovativa - afferma Biancheri - fortemente tecnologico, multimediale, multisensoriale, aperto all'attualità circostante e quindi in continua evoluzione, potenzialmente attrattivo 365 giorni all'anno e di forte valenza internazionale. Si prospetta come un centro culturale di forte attrattiva museale, di grande eccellenza nel panorama nazionale, e per questo da subito insieme ai promotori coinvolsi nelle interlocuzioni sia la Rai che il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti". E aggiunge il sindaco: "Finalmente Sanremo ha un progetto forte per valorizzare turisticamente, tutto l'anno, il Festival della canzone italiana. E' anche l'ennesima evidenza di quanto Sanremo continui ad attrarre investimenti privati, come già accaduto in questi anni nella moda, nella nautica, nella silver-economy, nell'hotellerie di lusso e nella cultura". L'amministrazione è sicura, conclude Biancheri, che "il progetto saprà valorizzare agli occhi del mondo quell'inestimabile patrimonio rappresentato dal Festival di Sanremo e dalla sua ricca storia, mentre da un punto di vista turistico rappresenterà un nuovo forte polo di attrattiva turistica internazionale, capace di andare a consolidare il ruolo di Sanremo come città cosmopolita e meta turistica da poter vivere e apprezzare tutto l'anno, in virtù di un brand, quello del Festival, forte e attrattivo in tutto il mondo". (ANSA).