"Ho scavato nel modo in cui Foffo e Prato hanno massacrato Varani. Ecco cosa c'è dentro quell'orrore"

Quattro anni fa, uno dei delitti che più hanno sconvolto l'Italia. Nicola Lagioia, vincitore dello Strega, in "La città dei vivi" mette a posto i pezzi del puzzle. E va oltre. La videointervista

Marzo 2016. L'orrore esplode in un appartamento romano, travolgendo ambienti che mai avrebbero immaginato di avere dentro un tale carico di frustrazione, rabbia, premeditazione nel fare il male e assenza di coscienza. L'omicidio di Luca Varani, di cui sono colpevoli Manuel Foffo e Marco Prato (che poi si suiciderà in carcere lasciando una lettera densa di segnali di ciò che ha scatenato la ferocia) è come uno schiaffo sul volto dell'Italia. Del Paese più "perbene".

Nicola Lagioia, autore di "La città dei vivi"

Nicola Lagioia, vincitore del premio Strega e direttore del Salone del Libro di Torino, ha dedicato gli ultimi anni a girare per le strade di Roma, fra incontri e interviste, ricerche d'archivio e studio degli atti giudiziari e delle perizie medico-criminali, alla ricerca di quel che non è stato raccontato attorno e dentro quel delitto. E che riguarda tutti noi. Il risultato è La città dei viviLa videointervista con l'autore