Da Svevo a Crippa e Villoresi, il Teatro va in scena sul web

Da Svevo a Crippa e Villoresi, il Teatro va in scena sul web
di Ansa

(ANSA) - ROMA, 11 MAR - Il teatro non si ferma. Se l'ordinanza anti-Coronavirus chiude sale e platee, il teatro è tra i primi settori a sfruttare i nuovi mezzi e si rivolge al pubblico, infinitamente più grande, del web. Dirette streaming, maratone di letture, spettacoli ripresi dalla Spagna, appuntamenti studiati ad hoc: in pochi giorni i social, siti e canali Youtube sono diventati il nuovo palcoscenico per compagnie e attori. Che imparano a trovare un nuovo rapporto, assolutamente non meno diretto e vivo, con il loro pubblico. Tra i primi appuntamenti da scoprire, comodamente sul divano di casa, il "nuovo" cartellone de Le Musichalldi Torino diretto da Arturo Brachetti; Classicamente Biondo, programma del teatro palermitano a base di recital di poesie, letture di grandi classici, fiabe per bambini, monologhi accompagnati da musiche e canti, al via con Pamela Villoresi che legge Carducci e Vincenzo Pirrotta con brani da l'Iliade e l'Odissea; i "Racconti in tempo di peste", da un'idea di Sergio Maifredi e Corrado D'Elia per il Teatro Pubblico Pugliese, con 100 giorni di proposte ad hoc cui hanno già aderito artisti e intellettuali come Paolo Graziosi, Maddalena Crippa, Ermanno Bencivenga Piergiorgio Odifreddi, Gabriella Greison, Giuseppe Cederna, Elisabetta Arosio, Michele Sganga, Luigi Marinelli, Massimo Minella. E poi ancora, "Pianissimo Flamenco", che il No'hma di Milano riprende da Cadice, in Spagna con la compagnia Artes Escenica Clio; "Io leggo da casa", la maratona streaming di 24 ore che gli attori della Fondazione ERT - Emilia Romagna Teatro dedicano alla lettura integrale de "La coscienza di Zeno" di Italo Svevo; e "Muhammad Alì", di Francesco Di Leva e Pino Carbone, per il Nest di Napoli. (ANSA).