"Andrea Camilleri non è cosciente". Social invasi dai messaggi. E Fiorello scrive in dialetto

Il padre del "commissario Montalbano" è sempre ricoverato in Rianimazione dopo un arresto cardiaco. La vicinanza dei fan sui social. Compirà 94 anni a settembre

TiscaliNews

Le condizioni di Andrea Camilleri sono stazionarie ma permangono critiche. "La prognosi è riservata, il paziente non è cosciente". Lo ha detto Roberto Ricci, direttore del Dea dell'ospedale Santo Spirito dove lo scrittore è ricoverato da ieri. "Il paziente è in assistenza con supporto respiratorio meccanico e farmacologico e sedazione farmacologica - ha aggiunto il medico - Ovviamente non è cosciente. Sono in corso ulteriori accertamenti diagnostico-strumentali per guidare le scelte terapeutiche. I tempi di assistenza rianimatoria possono essere prolungati in questo tipo di patologia e il decorso clinico è condizionato dai parametri clinici e strumentali in continua rilevazione". La prognosi rimane riservata. Il prossimo bollettino medico della Asl Roma 1 è previsto per le ore 17. In merito alle cause che hanno determinato il ricovero dello scrittore, Ricci ha spiegato che Camilleri "ha avuto un brusco abbassamento pressorio che ha portato poi ad un arresto cardiocircolatorio".

I messaggi di vicinanza: Fiorello scrive in dialetto

Sui social è subito rimbalzato l'hashtag #camilleri, i messaggi di vicinanza al maestro hanno invaso Twitter. "Caro Maestro, siamo tutti in apprensione per te e siamo vicini alla tua famiglia - scrive su Facebook Ida Carmina, sindaco di Porto Empedocle, dove Camilleri è nato il 6 settembre del 1925 - Tu sei il nostro orgoglio, il simbolo di un paese che deve a te il rilancio in una platea mondiale e nella letteratura universale dei suoi difetti ma anche degli innumerevoli pregi".  Tra i tantissimi messaggi rivolti allo scrittore, quello di Fiorello, siciliano anche lui, che ha usato il dialetto su Twitter per incitarlo: "Avanti maistru... fozza susemini!!!", "Avanti maestro... forza alziamoci!!!". "Forza Andrea, siamo tutti con te! #Camilleri, scrive Laura Boldrini, incitamento anche dalla cantante Fiorella Mannoia che allo stesso tempo attacca alcuni odiatori social: "Sentire delle nullità gioire per il ricovero di Camilleri, conferma l'inutilità delle loro misere vite. Forza Maestro, siamo con te". E sempre "Forza!" scrive Vauro. I familiari di Camilleri e gli amici più intimi sono rimasti da stamattina all'ospedale, riuniti nel piazzale vicino alla rianimazione dove è ricoverato.

Si stava preparando per andare alle Terme di Caracalla 

Lo scrittore si stava preparando per essere (per la prima volta) alle antiche Terme di Caracalla, il 15 luglio, con lo spettacolo che racconta la sua Autodifesa di Caino. "Se potessi vorrei finire la mia carriera seduto in una piazza a raccontare storie e alla fine del mio 'cunto', passare tra il pubblico con la coppola in mano" ha detto più volte Camilleri. Classe 1925, il prossimo 6 settembre lo scrittore, sceneggiatore nonché regista e drammaturgo di Porto Empedocle, compirà 94 anni.