Bicentenario morte Napoleone, Elba prepara calendario eventi

Bicentenario morte Napoleone, Elba prepara calendario eventi
di Ansa

(ANSA) - FIRENZE, 13 GEN - Un calendario di eventi da maggio e per tutta l'estate 2021 per celebrare il bicentenario della morte di Napoleone: è quanto propongono gli operatori dell'Isola d'Elba (Livorno), dove Bonaparte visse in esilio per quasi dieci mesi, che per l'occasione hanno coinvolto associazioni internazionali come La Federazione europea delle città napoleoniche e Route napoleon. L'idea, spiega in una nota Visit Elba, è anche quella di creare una settimana Napoleonica che diventi un evento annuale ricorrente per attrarre turisti. Lo sbarco di Napoleone Bonaparte sull'isola d'Elba avvenne il 4 maggio 1814 e la sua permanenza, fino al 27 febbraio 1815, ha lasciato molte tracce e curiosità da scoprire. Tra queste, spiega ancora la nota, il fatto che Napoleone volle una dimora in ogni città dell'isola: non soltanto la Palazzina dei Mulini a Portoferraio e villa San Martino, fece allestire anche delle stanze al Forte San Giacomo a Porto Azzurro mentre a Rio soggiornava nel palazzo governativo. Il generale francese progettò anche la realizzazione sull'isola di un'azienda vitivinicola a San Martino, dove fece impiantare diversi vitigni immaginando la produzione di due etichette di vino. Tra le curiosità offerte dall'isola anche il passaporto con cui viaggiò sotto mentite spoglie Maria Letizia Ramolino, la madre di Napoleone. E' poi attivo ancora oggi a Portoferraio il teatro dei Vigilanti, voluto da Napoleone e realizzato trasformando la chiesa sconsacrata del Carmine. A Capoliveri invece gli anziani raccontano ancora la leggenda della Vantina: si narra che nel paese scoppiò una rivolta per le troppe tasse imposte da Napoleone che quindi schierò i cannoni per radere al suolo la cittadina. Alla bellissima Vantina fu affidato il compito di trattare con lui: bastò uno sguardo per fare breccia nel cuore di Napoleone e il paese di Capoliveri fu salvo. (ANSA).