"Quel tesoro antico riscoperto attorno a cui parte una guerra. La mia satira sui politici incompetenti"

Qualcosa di prezioso emerge dalle proprietà di un nobile. E' corsa a chi per primo se lo accaparra, fra amministratori pubblici drogati di social e media impazziti. Videointervista con Andrea De Carlo, autore di "Il teatro dei sogni"

Che succede se dentro la proprietà di un marchese viene scoperto qualcosa di antico e prezioso che fa gola a molti? Scoppia una guerra tutti contro tutti. I media, che vogliono raccontare il ritrovamento e il suo impatto popolare con toni emotivi e melodrammatici da tv della domenica, i politici che rivendicano l'amministrazione a colpi di slogan, post sui social e nevrosi da "mi piace". E' una satira dell'Italia di oggi Il teatro dei sogni, nuovo libro di Andrea De Carlo pubblicato da La nave di Teseo. Lo scrittore di romanzi di grande successo come Treno di panna, Due di due e Yucatan, già attore, musicista e aiuto regista di Federico Fellini, fa un ritratto divertente e impietoso dell'Italia di oggi. Dove urlare in nome del proprio campanile conta più di saper fare le cose, saper amministrare, e promettere bugie per avere rilevanza popolare è molto più importante del dire la verità. La videointervista con l'autore