A Soprintendenza Marche 1,2 mln euro per Tifernum Metaurense

A Soprintendenza Marche 1,2 mln euro per Tifernum Metaurense
di Ansa

(ANSA) - ANCONA, 21 DIC - Il progetto della Soprintendenza Archeologica, belle arti e paesaggio delle Marche per il nuovo rilancio della città romana di Tifernum Mataurense è stato selezionato, unico in regione, fra i 10 nuovi progetti del Piano strategico grandi progetti beni culturali finanziati dal Ministero per Beni e le Attività culturalI, con l'assegnazione di 1,2 milioni di euro a favore della Soprintendenza marchigiana. Potrà quindi prendere avvio la progettazione unitaria e complessiva, ad opera del Mibact, della riqualificazione del patrimonio archeologico di Sant'Angelo in Vado (Pesaro Urbino) dall'area archeologica di campo della Pieve, con la domus del Mito e la domus di Nord-Ovest, le Terme Romane, oggetto negli scorsi decenni delle ricerche della Soprintendenza e dell'Università di Macerata. L'idea progettuale, "orientata alla salvaguardia e alla fruizione aumentata e migliorata del patrimonio, punta alla creazione di un polo di attrazione culturale incastonato nell'alta valle del Metauro, coinvolgendo gli enti territoriali e locali, per arrivare a una soluzione a misura di turismo sostenibile e di gestione concreta nella realtà territoriale", fa sapere la Soprintendenza. Dall'intervento ci si aspetta il rilancio in chiave turistica sostenibile dell'offerta culturale archeologica di Sant'Angelo in Vado, su due linee di azione: la riqualificazione dei luoghi fisici e l'adozione di una politica di branding del patrimonio archeologico di Tifernum Mataurense per attivare un attrattore culturale per le aree interne, in posizione strategica sull'asse della Fano-Grosseto, fra Marche, Umbria e Toscana. (ANSA).