A Rimini 'Paesaggio con Amorini in gioco' di Guido Reni

A Rimini 'Paesaggio con Amorini in gioco' di Guido Reni
di Ansa

(ANSA) - BOLOGNA, 05 FEB - Terminato il periodo di prestito e tornata da poco a Berlino la 'Madonna Diotallevi' del giovane Raffaello, il Museo della Città di Rimini si prepara ad accogliere, nei mesi primaverili, un altro dei capolavori della pittura italiana: nelle prossime settimane, concluse le procedure autorizzative da parte della Soprintendenza, la struttura romagnola accoglierà tra le sue opere il 'Paesaggio con Amorini in gioco' di Guido Reni. Il dipinto - spiega una nota del Comune - è di proprietà di un gallerista privato e arriverà a Rimini grazie alla collaborazione di Massimo Pulini, artista, critico e già assessore comunale alla Cultura. Nella tela, Guido Reni dipinge quattordici 'amori bambini' in uno scenario naturale tra arbusti e alberi e sullo sfondo un orizzonte cristallino. "L'incantevole dipinto parla di un attimo infinito che dispiega diversi eventi simultanei - scrive Pulini in un saggio pubblicato da Altomani & sons - nessuno dei quali vanta un dominio sugli altri, anche se tutti gli episodi formano un insieme simbolico. Ogni accadimento è iscritto in un presente antico, fissato nell'eterno, nel tempo immutabile del mito e nell'ambra trasparente della pittura. L'amore gioca scherzi mancini e si fa beffa dell'amore, questo sembra suggerirci la visione". (ANSA).