Will Smith: "Quando sono diventato padre ero terrorizzato. Il mio mi picchiava, ho ancora le cicatrici"

L'attore Smith ha rivelato, in lacrime, a Red Table Talk, programma di Facebook, di essere cresciuto in una famiglia in cui la violenza era normale

TiscaliNews

Così non lo avevamo mai visto prima. Eppure Will Smith durante un talk show al "Red Watch Talk di Facebook", condotto da sua moglie Jada Pinkett Smith si è completamente lasciato andare alle lacrime. L'attore, forse sentendosi particolarmente a suo agio vista la presenza della consorte, ha confessato degli aspetti della sua vita privata inediti. In particolare ha ricordato il momento molto duro legato al divorzio nel 1995 con la sua prima moglie Sheree Zampino. È diventato padre a 24 anni nel novembre 1992, quando è nato Willard Carroll “Trey” Smith III, avuto da Sheree. Poi si è sposato con Jada nel 1997, da questa unione sono nati l’attore e rapper Jaden Christopher Syre (21 anni), e la cantautrice e attrice Willow, (19 anni).

"Quando sono diventato padre ero terrorizzato"

Will Smith ha quindi spiegato quali sensazioni di terrore avesse provato diventando padre per la prima volta e questo sia perché nella sua famiglia di origine la violenza era una cosa quasi normale e sia per via della separazione dalla prima moglie, vissuta come un fallimento personale. “Volevo diventare papà da quando avevo 6 anni – ha detto Will Smith –. Tutto sommato ho amato la mia famiglia, ma so che non sarei mai stato come mio padre, spesso in preda ad attacchi di ira. Io ero un bambino educato e gentile, nonostante questo sono stato schiaffeggiato e picchiato. Così sono cresciuto in una famiglia, in cui l’aggressione fisica era concessa. Ho riportato cicatrici esteriori, ma anche interiori. Ho anche visto che mio padre picchiava mia madre. Sono eventi che in qualche modo ti feriscono emotivamente”.

Quando mio padre si arrabbiava...

Poi del padre racconta: “Quando si arrabbiava, si trasformava nella persona più stupida che abbia mai incontrato. Nonostante tutto, oggi, non provo rancore nei suoi confronti. Mio padre non era convinto dell’importanza della scuola, nonostante tutto ci sono andato e ho imparato tantissimo perché è fondamentale che qualsiasi cosa uno faccia debba farla bene”. Ma il segno è rimasto e quando Will Smith è diventato padre per la prima volta, Will Smith ha provato una forte angoscia e rientrato a casa con l’ex moglie, dopo il parto, andava continuamente nella stanzetta del piccolo Trey per assicurarsi che stesse bene. “Ero terrorizzato. – ha raccontato commosso – È stato come se fossi totalmente responsabile di questa vita… Ci sono stati momenti in cui sono scoppiato a piangere”.