Vive o morte? Le sale tra crisi e nuovi orizzonti

Vive o morte? Le sale tra crisi e nuovi orizzonti
di Ansa

(ANSA) - ROMA, 30 NOV - Frozen 2 e le sue 800 sale, le altrettante dell'atteso Tolo Tolo di Checco Zalone il 1 gennaio, le file fuori per i film d'autore, meglio se in lingua originale fosse anche in sudcoreano, i cinema tristemente chiusi, il boom delle library sulle piattaforme, i film che escono solo per tre giorni e pazienza se li perdi tanto li recuperi su Netflix, Amazon o dove sia il cinema, mai così diffuso, mai così amato, mai così vitale dai kolossal dei fumetti Marvel al Parasite di Bong Joon-ho vive una fase di transizione e per l'esercizio cinematografico il momento è contrastante tra crisi pesante e nuovi orizzonti."I contenuti - dice in un'intervista all'ANSA Andrea Occhipinti di Lucky Red produttore, distributore ed esercente - non sono mai stati così necessari, ne siamo affamati e li cerchiamo ovunque, sui telefonini, sui device ma anche in sala. Chiariamo subito che sul tema non c'è crisi affatto, semmai ci sono contrastanti segnali sul cinema in sala, ma io ritengo che ci sia un grande futuro davanti, a patto di rinnovare". I dati dell'anno sul mercato cinematografico italiano, testimoniano un trend positivo: +13.8% d'incassi sul 2018, +12.7% sul numero delle presenze, con una decisiva estate finalmente in marcia grazie al progetto coordinato Moviement: la migliore estate dal 2011: +45.6% d'incassi sul 2018, +37.8% di presenze sull'anno scorso. Non sono tutte rose e fiori. Secondo Occhipinti, il fenomeno "tutto italiano" delle uscite evento di due, tre giorni è negativo: non tutti meritano la meritano e riducono la vita già breve a molte pellicole. C'è poi un problema sicuramente di overdose di uscite: tanti debutti in sala ogni settimana, troppi. Quanto agli aspetti positivi: innanzitutto il box office globale, un'estate finalmente che si muove. E' certamente merito di Netflix e delle altre piattaforme streaming la sempre maggiore richiesta di proiezioni in lingua originale. Capita di vedere file fuori i cinema con programmazione d'autore: i cinema rinnovati con poltrone comfort, qualità di visione rendono l'esperienza in sala molto diversa da una proiezione casalinga in streaming. (ANSA).