Videocittà dà i numeri

redazione

Videocittà dà i numeri
di Cinematografo

Una partecipazione di oltre 78 mila persone è stata registrata nel primo weekend di VIDEOCITTA’, la rassegna culturale di eventi e progetti innovativi diffusi all’interno della città di Roma, in programma dal 19 al 28 ottobre, che hanno come filo conduttore comune le immagini in movimento e, soprattutto, la contaminazione tra i mondi, i mestieri e le tecniche audiovisuali.

I dati indicano un grande successo per il Videomapping, la tecnologia di proiezione usata per trasformare gli edifici in grandi superfici come display per proiezioni video, artistiche e tecnologiche ad un tempo.

Circa 65.000 persone hanno potuto ammirare il ciclo di 72 proiezioni di Videomapping, organizzate a distanza di dieci minuti nel centro di Roma su alcuni dei più importanti monumenti storici, rendendo unica l’esperienza di un percorso notturno con la possibilità di ammirare in sequenza le proiezioni di luce nel cuore della Capitale.

Dalla Basilica di Sant’Agostino, che ha ospitato un’opera in stereoscopia (3D) del collettivo turco dei Nerdworking, al Pantheon, animato con luci e proiezioni dallo studio spagnolo Onionlab, dalla chiesa della Minerva trasformata dall’opera stereoscopica Diplopia, fino alla facciata del Tempio di Adriano affidata all’artista francese Romain TardyVia Delle Muratte, nella notte di venerdì, ha preso luce con un’opera originale degli artisti romani None Collective.

Lo spettacolo del Videomapping sarà riproposto giovedì 25 e venerdì 26 ottobre, e vivrà un altro momento eccezionale ed emozionante sabato 27 ottobre, sempre dalle 20.00 alle 24.00: l’artista ungherese Laszlo Bordos, pioniere del Videomapping, in collaborazione con FENDI e Solid Light, illuminerà in 3D il Palazzo della Civiltà Italiana all’Eur, conosciuto anche come Colosseo Quadrato, headquarter della Maison di Moda FENDI.

I dati sull’afflusso alle ex Caserme di Guido Reni riguardano i visitatori del Padiglione India, country partner dell’iniziativa in occasione dei 70 anni delle relazioni diplomatiche tra Italia e India, il Padiglione della Realtà Virtuale, l’Escape Room Experience, progetti in programmazione fino al 28 ottobre. Grazie alla collaborazione della Rai, grande successo per l’iniziativa gratuita di servizio pubblico per i più piccoli al Village Rai Ragazzi anch’esso alle ex Caserme di Guido Reni Oltre 1000 bambini e ragazzi hanno incontrato dal vivo le star di Rai Yoyo e Rai Gulp. In tanti hanno avuto l’opportunità di abbracciare e vedere dal vivo Bumbi, Federica Carta, Maggie e Bianca, Strega Varana e Fata Lina, un’emozione che non dimenticheranno mai.

Il pubblico dell’ex Dogana ha potuto invece seguire le masterclass con grandi maestri del cinema, a cominciare dai tre premi Oscar Dante FerrettiFrancesca Lo SchiavoGabriella Pescucci, l’attrice Piera Degli Esposti, il regista Paolo Genovese e, per la televisione, Renzo ArboreMarisa Laurito e Sabina Guzzanti, incontri che continueranno per tutta la prossima settimana con altri importanti protagonisti. Da segnalare anche l’ottimo seguito che ha avuto l’incontro con il Premio Oscar francese Pierre Bismuth al MAXXI, avvenuto sempre all’interno della programmazione di VIDEOCITTA’.

Grande rilievo, infine, hanno avuto l’inaugurazione del Fashion Film Festival di Diane Pernet, in collaborazione con la Maison di gioielli Bvlgari, a Palazzo Altemps, tra le bellezze del Museo Nazionale Romano (il Festival si concluderà lunedì 22 ottobre con la premiazione dei migliori cortometraggi di moda); e la mostra Persona. Aeffetti speciali: Makinarium con Gucci, presso la Curia Iulia nel Foro Romano. La Mostra proseguirà sino al 28 Ottobre; alla sola inaugurazione hanno preso parte oltre 500 persone.