Tiscali.it
SEGUICI

Valeria Golino: "Pretty Woman dovevo essere io. Julia Roberts mi soffiò due film"

Valeria Golino torna dietro la macchina da presa per "L'arte della gioia". E in una lunga intervista racconta degli aneddoti sulla sua carriera

TiscaliNews   

Valeria Golino torna alla regia con "L'arte della gioia", serie tv tratta dal romanzo omonimo di Goliarda Sapienza, dopo il successo della sua opera prima "Miele" del 2013. Dopo il successo a Cannes, prima di approdare su Sky e Now esce nei cinema in due parti: la prima è uscita il 30 maggio, la seconda da domani giovedì 13 giugno.. Un’occasione per raccontarsi in una intervista al Corriere della Sera.

Tra i regali di Dustin Hoffman e la "Pretty woman" mancata

L'attrice, una delle poche italiane ad aver avuto successo all'estero, ripercorre la sua carriera costellata di ruoli in pellicole di successo come "Rain Man", "Lupo solitario", "Frida" e "Hot Shots!". Ricorda con affetto i regali ricevuti da star come Dustin Hoffman e Tom Cruise, ma svela anche un pizzico di amarezza per i film sfuggiti, come "Pretty Woman" e "Linea mortale", dove perse il ruolo a favore di Julia Roberts.

“Dustin Hoffmann mi regalava vitamine, Tom Cruise affettuosamente mi regalava quadri e orologi. Sono aneddoti che quasi non mi riguardano più - racconta al Corriere della Sera - Sono successe tante altre cose belle e mancate, a parte il provino per Pretty Woman quando ero rimasta l’unica accanto a Julia Roberts. Ecco, c’è una cosa che non ho mai rivelato. Ancora Julia Roberts mi fu preferita in Linea mortale di Joel Schumacher. Anzi, andò peggio. Lei rinunciò al film, poi due giorni prima che firmassi il contratto (e avevano riscritto la storia su di me) ci ripensò. Presero lei”.

Il tempo che passa, la maternità mancata

Valeria Golino confessa di fare fatica ad accettare i mutamenti del suo corpo e di provare un certo disagio nel vedersi sul monitor durante le riprese. Riguardo alla mancata maternità, dichiara di non provare un senso di perdita, ma piuttosto un "piccolo sollievo". Ammette che in passato il desiderio di avere figli era forte, ma ora ha imparato ad accettare ciò che la vita le ha offerto.

Amori passati e presenti

Inevitabile la domanda sugli ex compagni, Riccardo Scamarcio e Fabrizio Bentivoglio. Valeria Golino conferma di avere ottimi rapporti con entrambi, precisando che "se non ci si è fatti deliberatamente del male, ci si vuole molto bene". Con l’attuale compagno Fabio Palombi procede tutto a gonfie vele ormai da sei anni. E’ un uomo più giovane di lei e non fa parte del mondo del cinema. “Nessun problema per me, osserva, e per gli altri penso non lo sia”

TiscaliNews   
Speciale Sanremo 2024
I più recenti
Una scena di Lo chiamavano Trinità e Terence Hill oggi (da Shutterstock)
Una scena di Lo chiamavano Trinità e Terence Hill oggi (da Shutterstock)
Gianmarco Tognazzi (Ansa), a destra il padre Ugo nella prime delle scene con la supercazzola di...
Gianmarco Tognazzi (Ansa), a destra il padre Ugo nella prime delle scene con la supercazzola di...
Le Rubriche

Andrea Giordano

Docente universitario, dopo 8 anni allo Ied Como, oggi insegna Cinematografia...

Emanuele Bigi

È cresciuto con la passione per il cinema che non lo ha mai mollato. È autore...

Cinzia Marongiu

Direttrice responsabile di Milleunadonna e di Tiscali Spettacoli, Cultura...

Maria Elena Pistuddi

Nata a Roma nel 1970, si è laureata in Scienze Politiche nel 1994. Dopo...

Camilla Soru

Cagliaritana, studi classici, giornalista pubblicista, ha intrapreso la carriera...

Cristiano Sanna Martini

In passato ha scritto per L’Unione Sarda, Il Sole 24 Ore, Cineforum, Rockstar...