Tiscali.it
SEGUICI

La passione col prete, James Bond ucciso per suo volere: perché tutti vogliono Phoebe

Dai primi copioni per il teatro ai premi tv più ambiti fino a nuova partner di Indiana Jones. La Waller-Bridge è l'attrice e autrice del momento. Il ritratto

Cristiano Sanna Martinidi Cristiano Sanna Martini   

Largo al factotum bisognerebbe cantare in suo onore. E' alta, longilinea, col naso e il mento prominenti, una voglia a forma di pera che le segna la fronte, grandi occhi espressivi e una lingua travolgente per battute e intelligenza. Tutti la cercano, tutti vogliono Phoebe Waller-Bridge. La donna che ha scritto e interpretato il piccolo miracolo tv Fleabag, che poi come sceneggiatrice ha ucciso James Bond in No Time To Die. L'abbattimento di un mito che sembrava impossibile perfino scalfire. Più di recente è stata lei ad essere scelta come attrice comprimaria di Harrison Ford nell'ultimo capitolo delle avventure di Indiana Jones. Tutti vogliono Phoebe, scrivevamo. Il motivo è semplice: è tremenda e sa sorprendere.

Il sesso col prete fra i disastri economici

Lo spartiacque per l'attrice, soggettista e sceneggiatrice britannica è stato Fleabag, velocissima e travolgente (sei episodi di appena 25 minuti ciascuno) in cui interpreta una ragazza nevrotica, insicura, maltrattata dalla famiglia e con un rapporto comnflittuale con la sorella benestante. A cui non riesce a chiedere i soldi per risollevare dal disastro la sua cafeteria. Finché nella sua vita piomba lui, prete aitante e in crisi con cui saranno passione, fantasie, sesso e mille pentimenti a seguire. Prima Fleabag era stata una piece teatrale scritta da Phoebe Waller-Bridge che aveva ricevuto la sfida da un amico: "Scrivi qualcosa di memorabile che duri 10 minuti". Detto fatto, prima i premi teatrali, poi vincitrice di quattro Emmy (gli Oscar tv) per la migliore serie commedia, miglior attrice protagonista, miglior regia e miglior sceneggiatura, e pure dei Golden Globe per la migliore serie brillante e la migliore protagonista. Da lì Phoebe la terribile non si è più fermata.

Uccidere Bond e adottare quel vecchietto di Indy

Il fatto è che Phoebe Waller-Bridge è uno di quei rarissimi animali artistici che sa far tutto: essere divertentissima e imbranata, seducente e arguta, scrivere da dio storie che diventano serie tv e film di successo che fanno discutere (No Time To Die con lo 007 di Daniel Craig disintegrato dai missili ha sconcertato molti e diviso i pareri di fan e critici), diventare la degna erede della indimenticabile Marion Ravenwood che strappò occhi e cuore di tutti nel primo I predatori dell'arca perduta. Nel mezzo ci sono 15 anni di show tv di vario tipo, alcuni dei quali creati da lei la bella voce con cui ha abbellito fuori campo His Darks Materials, un po' di cinema, tanto teatro. E Harry Styles che nel videoclip di Treat People With Kindness ha voluto lei. Perché il più fico cerca la più cool. 

 

Cristiano Sanna Martinidi Cristiano Sanna Martini   
Speciale Sanremo 2024
I più recenti
Una scena di Lo chiamavano Trinità e Terence Hill oggi (da Shutterstock)
Una scena di Lo chiamavano Trinità e Terence Hill oggi (da Shutterstock)
Gianmarco Tognazzi (Ansa), a destra il padre Ugo nella prime delle scene con la supercazzola di...
Gianmarco Tognazzi (Ansa), a destra il padre Ugo nella prime delle scene con la supercazzola di...
Le Rubriche

Andrea Giordano

Docente universitario, dopo 8 anni allo Ied Como, oggi insegna Cinematografia...

Emanuele Bigi

È cresciuto con la passione per il cinema che non lo ha mai mollato. È autore...

Cinzia Marongiu

Direttrice responsabile di Milleunadonna e di Tiscali Spettacoli, Cultura...

Maria Elena Pistuddi

Nata a Roma nel 1970, si è laureata in Scienze Politiche nel 1994. Dopo...

Camilla Soru

Cagliaritana, studi classici, giornalista pubblicista, ha intrapreso la carriera...

Cristiano Sanna Martini

In passato ha scritto per L’Unione Sarda, Il Sole 24 Ore, Cineforum, Rockstar...