Tiscali.it
SEGUICI

Sandra Milo, dai debiti alla depressione. "Ha seminato amore ma è morta senza una casa"

A ricordare l'attrice, morta due giorni fa, sono i figli. Che fanno della loro madre un ritratto speciale

TiscaliNews   

"Mia madre è stata prima di tutto una madre, una donna libera, una grande testa". Mentre sullo schermo scorrono le immagini di lei bellissima, bionda e seducente vestita in rosso o in bianco e nero su uno dei suoi tanti set, a raccontare chi era "davvero" Sandra Milo  sono stati i suoi figli. "Mia mamma ha sempre condiviso tutto: gioie, dolori, ascese, insuccessi", racconta Debora, oggi giornalista a La vita in diretta, stretta al fratello Ciro. Azzurra manterrà invece il massimo riserbo, spesso a volto coperto. "Mia madre ha pagato sempre in prima persona i suoi errori e non si è mai vantata delle sue conquiste - prosegue Debora -. Il cinema a volte la ha osannata, a volte dimenticata, ma noi sappiamo che lei ha seminato solo amore, generosità. Se ne è andata senza neanche una casa di proprietà, perché ha donato quello che ha guadagnato a chi ne aveva più bisogno".

Conosceva la povertà

"Era stata sfollata durante la guerra, è cresciuta con una madre, una nonna, una sorella, ed è stata capo famiglia di se stessa sin dall'età di 12 anni - annuisce Debora - Da allora ha sempre lavorato. Non si è mai fermata, crescendo tre figli in assoluta solitudine. Questo - riflette - per noi è stato un esempio infinito di dignità, indipendenza, testa libera. E poi ha sempre combattuto per le battaglie civili, per gli ultimi, contro la violenza alle donne, per il diritto al divorzio, alla carriera e agli stipendi uguali. Perfino per il fine vita e per gli animali. Ha salvato due cani che ora sono a casa e tutto ieri hanno pianto". E ancora, commossa: "Mia madre è una donna di cultura che nonostante la guerra le abbia impedito di ottenere un titolo di studio, non ha mai passato un giorno senza leggere. Ogni mattina chiedeva la sua copia cartacea del Corriere della Sera".

I debiti

Nel 2019, Sandra Milo aveva rivelato di avere un debito di 850 mila euro con l’Erario, che inizialmente le aveva chiesto 3 milioni per delle tasse non pagate. Una cifra enorme, che l’attrice voleva pagare solo in parte. "Non ho finito di lottare, voglio difendere i miei diritti e quelli della mia famiglia", aveva dichiarato. "In Italia siamo tutti indebitati. Io voglio pagare, ma solo quello che devo, non una somma ingiusta". Aveva spiegato che in quell’anno, nonostante avesse lavorato tanto, non aveva incassato nulla, perché i soldi andavano all’Agenzia delle Entrate, che le aveva già tolto tutto.

La depressione

Sopraffatta dai debiti, Sandra Milo aveva espresso il suo desiderio di ritirarsi dalle scene. "Forse questa è l’ultima intervista che do", aveva detto. La sua carriera, però, aveva avuto una ripresa negli ultimi anni, grazie al programma di Sky Quelle brave ragazze e a varie apparizioni televisive. Lavori che, però, non erano sufficienti a ripagare il debito. "Ho resistito fino ad ora, perché non volevo che i miei figli sapessero di questa situazione, ma ora non ce la faccio più, non posso più combattere", aveva continuato, con una nota di amarezza: "Mi sento vittima di un’ingiustizia. Perché il mio paese mi tratta così? Io non sono una criminale". Parole forti che oggi fanno ancora più male

TiscaliNews   
Speciale Sanremo 2024

I più recenti

Leonardo Pieraccioni e Margherita Buy (Shutterstock)
Leonardo Pieraccioni e Margherita Buy (Shutterstock)
Scorsese fra DiCaprio e De Niro sul set di Killers Of The Flower Moon
Scorsese fra DiCaprio e De Niro sul set di Killers Of The Flower Moon
Mark Whalberg in versione ultrà cattolico oggi, ai tempi del successo come Marky Mark e divo del cinema (da Instagram)
Mark Whalberg in versione ultrà cattolico oggi, ai tempi del successo come Marky Mark e divo del cinema (da Instagram)
Sabrina Ferilli, il ritorno in Gloria e quei tanti no che le hanno salvato la vita
Sabrina Ferilli, il ritorno in Gloria e quei tanti no che le hanno salvato la vita

Le Rubriche

Andrea Giordano

Docente universitario, dopo 8 anni allo Ied Como, oggi insegna Cinematografia...

Emanuele Bigi

È cresciuto con la passione per il cinema che non lo ha mai mollato. È autore...

Cinzia Marongiu

Direttrice responsabile di Milleunadonna e di Tiscali Spettacoli, Cultura...

Maria Elena Pistuddi

Nata a Roma nel 1970, si è laureata in Scienze Politiche nel 1994. Dopo...

Camilla Soru

Cagliaritana, studi classici, giornalista pubblicista, ha intrapreso la carriera...

Cristiano Sanna Martini

In passato ha scritto per L’Unione Sarda, Il Sole 24 Ore, Cineforum, Rockstar...