Tiscali.it
SEGUICI

"Ho già dato, adiòs": Cage, la vita tormentata, i debiti milionari e lo stop al cinema

L'attore lavora tantissimo per ripianare la sua difficile situazione. Al quinto matrimonio e ad oltre 100 film è pronto a fermarsi. Ritratto di un ribelle

di Cristiano Sanna Martini   

Il film più spettacolare della vita di Nicolas Cage è la sua vita stessa, facile convenirne. Ma fanno ugualmente notizia le sue dichiarazioni recenti al sito Upprox a cui ha detto: "Dopo 45 anni di recitazione e oltre 100 film sento di aver praticamente detto tutto quello che avevo da dire con il cinema. E vorrei lasciare all’apice della carriera e dire adiòs". Si avvicina rapidamente il capolinea per l'attore 59enne. Che aggiunge: "Ci vorranno ancora tre o quattro film perché io arrivi a quel punto, ho contratti da onorare (e debiti da ripianare, ndr)". Il futuro? "Ho visto le cose che ora possono essere fatte con i personaggi in tv e il tempo che hanno per esprimersi. Ho visto Bryan Cranston fissare una valigia per un’ora in un episodio di Breaking Bad. Non abbiamo tempo per farlo in un film, quindi forse la televisione potrebbe essere la miglior scelta per me. Vedremo".

Verso la tv e mai fuori dai guai

Come scrivevamo all'inizio di questo articolo, Nicolas Cage è soprattutto un rebel alle prese con i suoi eccessi e le sue spese pazze, ed è anche per questo che nella sua vita ha alternato prove memorabili e film da Oscar (miglior attore nei panni dello scrittore alcolizzato in Via da Las Vegas) a pellicole trash che hanno sconcertato i suoi stessi maggiori fan (Il mistero di templari, fino al film in cui mirabilmente mette in scena se stesso con grande autoironia Il talento di Mr. C). Lavora tantissimo perché ha moltissimo da sistemare e una montagna di debiti a cui far fronte.

Cranio di dinosauro, polpo gigante, cobra albino: vuoi che manchino dentro casa?

Un contenzioso con il fisco americano lo ha portato a dover pagare 14 milioni di dollari. Le spese bizzarre (per un totale di 150 milioni) hanno visto fiumi di denaro uscire e mai più rientrare nelle sue tasche, per cosette come castelli in Germania e Inghilterra, ville a Las Vegas, Aspen e New Orleans, e un’isola alle Bahamas. Di più: l'acquisto per 3,5 milioni di dollari per la casa a New Orleans di un noto serial killer, e il mausoleo che omaggia Il mistero dei templari con piramide di quasi tre metri costruito come tributo a se stesso in Louisiana. Poi ci sono state le auto di lusso, una ventina, gioielli rari, opere d'arte tra cui il cranio di un dinosauro mongolo pagato 276 mila euro e poi restituito. Cage adora gli animali esotici, quindi che fai? Ti privi di coccodrilli, squali, un enorme polpo e un cobra albino in giro per casa?

I guai matrimoniali

Sul fronte sentimentale, la vita di Nicolas Cage (lanciato nel grande cinema dallo zio Francis Ford Coppola in un film iconico come Rusty il selvaggio) è meglio di un action movie. Molto costoso da mettere in scena, pure qui. Fra fiumi di alcol e parecchi scontri con le partner. Cinque matrimoni e un fidanzamento con figlio mandati a pezzi con relativi esborsi economici. Cage ha avuto il primo figlio Weston dalla sua relazione con del 1990 con la modella Christina Fulton, rimasta celebre per la scena dell'ascensore con Val Kilmer nei panni di Jim Morrison nel film sui Doors. Poi il matrimonio dal 1995 al 2000 con l'attrice Patricia Arquette, quindi le nuove nozze con Lisa Marie Presley, durate dal 2002 al 2004 fra continui litigi e rotture. Due mesi dopo, nuovo sì, stavolta con la cameriera Alice Kim da cui ha avuto il figlio Kal-El (nome alieno di Superman) Cage. E' andata avanti fino al 2016. Quindi la breve relazione il matrimonio lampo con Erika Koike, finito perché come lui dichiarò: "Io avevo bevuto troppo al momento del ma lei è un criminale". Ma siccome non basta mai, due anni fa ecco le quinte nozze con la ventiseienne Riko Shibata da cui è nata l'utimogenita August Francesca Coppola Cage. Sì, prima di staccare completamente col cinema e darsi alla tv bisognerà che ci pensi bene. 

 

 

di Cristiano Sanna Martini   
Speciale Sanremo 2024

I più recenti

Kingsley Ben-Adir nei panni di Bob Marley (dal film) e quello vero, morto a 36 anni nel 1981
Kingsley Ben-Adir nei panni di Bob Marley (dal film) e quello vero, morto a 36 anni nel 1981
Leonardo Pieraccioni e Margherita Buy (Shutterstock)
Leonardo Pieraccioni e Margherita Buy (Shutterstock)
Scorsese fra DiCaprio e De Niro sul set di Killers Of The Flower Moon
Scorsese fra DiCaprio e De Niro sul set di Killers Of The Flower Moon
Mark Whalberg in versione ultrà cattolico oggi, ai tempi del successo come Marky Mark e divo del cinema (da Instagram)
Mark Whalberg in versione ultrà cattolico oggi, ai tempi del successo come Marky Mark e divo del cinema (da Instagram)

Le Rubriche

Andrea Giordano

Docente universitario, dopo 8 anni allo Ied Como, oggi insegna Cinematografia...

Emanuele Bigi

È cresciuto con la passione per il cinema che non lo ha mai mollato. È autore...

Cinzia Marongiu

Direttrice responsabile di Milleunadonna e di Tiscali Spettacoli, Cultura...

Maria Elena Pistuddi

Nata a Roma nel 1970, si è laureata in Scienze Politiche nel 1994. Dopo...

Camilla Soru

Cagliaritana, studi classici, giornalista pubblicista, ha intrapreso la carriera...

Cristiano Sanna Martini

In passato ha scritto per L’Unione Sarda, Il Sole 24 Ore, Cineforum, Rockstar...