"Marie Curie", un genio ribelle con due premi Nobel al cinema

di Askanews

Roma 13 feb. (askanews) - E' stata una pioniera, una ribelle, un genio, l'unica donna ad aver vinto due premi Nobel, e dal 12 marzo il film "Marie Curie" mostrerà la straordinaria avvantura umana e professionale di questa donna. La grande scienziata polacca nel 1903 fu insignita del premio Nobel per la fisica, insieme al marito Pierre Curie e ad Antoine Henri Becquerel, per i loro studi sulle radiazioni e, nel 1911, si guadagnò il Nobel per la chimica per la sua scoperta del radio e del polonio.Curie riuscì a farsi strada ed ebbe successo in un ambiente dominato dagli uomini ma fu anche una donna forte, passionale e moderna. A chi le domandava come fosse essere sposati con un genio, lei rispondeva: "Non lo so, chiedetelo a mio marito".Scritto e diretto da Marie Noelle, il film "Marie Curie" è interpretato da Karolina Gruszka, e racconta i cinque anni più turbolenti della vita di questa donna geniale, quelli compresi tra il 1905, anno in cui Marie e Pierre Curie si recarono a Stoccolma per ricevere il Nobel per la scoperta della radioattività, e il 1911, quando le venne assegnato il secondo Nobel. Nel mezzo, la morte di Pierre, il nuovo amore con il matematico Paul Langevin, lo scandalo.Il giorno della festa della donna, l'8 marzo, sono state programmate delle anteprime in alcune città italiane.