Luca Marinelli in giuria al Festival di Berlino

Luca Marinelli in giuria al Festival di Berlino
di Askanews

Roma, 4 feb. (askanews) - Luca Marinelli in giuria al Festival internazionale del cinema di Berlino, kermesse che aprirà la sua 70esima edizione il prossimo 20 febbraio. Presieduta dall'attore inglese Jeremy Irons, la giuria assegnerà l'Orso d'oro e gli Orsi d'argento, selezionando tra i 18 titoli in concorso (16 dei quali in anteprima mondiale). Ne faranno parte l'attrice francese Bérénice Bejo, il drammaturgo e regista newyorkese di "Manchester by the Sea" Kenneth Lonergan, la produttrice tedesca Bettina Brokemper, la regista palestinese Annemarie Jacir e il regista brasiliano Kleber Mendonça Filho.I 18 titoli in gara provengono da 18 Paesi. Tra questi, gli italiani "Volevo nascondermi" (Hidden Away) di Giorgio Diritti con Elio Germano, protagonista a Berlino anche con il film in concorso "Favolacce" (Bad Tales) di Damiano & Fabio D'Innocenzo che annovera nel cast Barbara Chichiarelli, Lino Musella, Gabriel Montesi e Max Malatesta. Gli altri sono: "Berlin Alexanderplatz" di Burhan Qurbani, "DAU. Natasha" di Ilya Khrzhanovskiy, Jekaterina Oertel, "Domangchin yeoja" (The Woman Who Ran) di Hong Sangsoo, "Effacer l'historique" (Delete History) di Benoît Delépine e Gustave Kervern, "El prófugo" (The Intruder) di Natalia Meta, "First Cow" di Kelly Reichardt, "Irradiés" (Irradiated) di Rithy Panh, "Le sel des larmes" (The Salt of Tears) di Philippe Garrel, "Never Rarely Sometimes Always" di Eliza Hittman, "Rizi" (Days) di Tsai Ming-Liang, "The Roads Not Taken" di Sally Potter, "Schwesterlein" (My Little Sister) di Stéphanie Chuat e Véronique Reymond, "Sheytan vojud nadarad" (There Is No Evil) di Mohammad Rasoulof, "Siberia" di Abel Ferrara, "Todos os mortos" (All the Dead Ones) di Caetano Gotardo e Marco Dutra e "Undine" di Christian Petzold.