La storia del cinema indiano in un museo nel cuore di Bollywood

Codice da incorporare:
di Askanews

Roma, 29 gen. (askanews) - Dai film in bianco e nero a quelli di oggi pieni di colori, danze e musica. C'è tutta la storia del cinema indiano nel National Museum of Indian Cinema di Mumbai, nel cuore di Bollywood. Situato a Sud della città, distribuito tra un elegante edificio bianco del 19esimo secolo e una struttura più moderna di cinque piani in vetro, è finanziato dal governo ed è pieno di locandine, poster, vecchie cineprese, spezzoni di film. Qui si raccontano oltre cento anni di cinema. Il che non è poco, se si pensa ai numeri dell'industria cinematografica indiana che fanno impallidire Hollywood. In India vengono realizzati oltre 1.500 film all'anno.Nel museo si può guardare il primissimo film in bianco e nero del 1913 "Raja Harishchanra" ma ci sono anche molti elementi moderni e digitali. Il direttore generale del dipartimento cinema del governo indiano Prashant Pathrabe:"Abbiamo messo insieme tante fotografie e locandine, tra gli elementi digitali abbiamo canzoni, video, brevi clip e molti schermi interattivi, computer, statue, busti e scene che sono state ricreate. È come una lezione di cinema".Non solo Bollywood, il museo vuole celebrare il cinema prodotto nelle varie regioni e nelle diverse lingue dell'India.Un visitatore: "Le immagini e tutto il resto, è una nuova esperienza, sto imparando molto da qui".