Tiscali.it
SEGUICI

"Lollobrigida fragile e suggestionabile". In tribunale la guerra sulla gestione dei duecento milioni di euro della star

Andrea Piazzolla, 29 anni, è l'unico amministratore di tutte le sostanze della diva novantenne che ha escluso i familiari. Ora passati al contrattacco

Cristiano Sanna Martinidi Cr.S.   
Andrea Piazzolla e Gina Lollobrigida

Un patrimonio da 215 milioni di euro, frutto di una carriera da diva di prima grandezza del cinema ma anche di una serie di azzeccati investimenti. Quello della novantenne attrice Gina Lollobrigida è un sostanzioso impero personale da mesi al centro di una guerra tra la star e il suo amministratore fiduciario, il 29enne Andrea Piazzolla. Indagato per circonvenzione di incapace. Il parere dei periti nominati e sentiti dal Gip Paola Tommaselli è che la novantenne Lollobrigida sia tuttora lucida ma con una personalità "fragile e suggestionabile". E che si sia convinta, o sia stata portata a convincersi che tutti i familiari ce l'abbiano con lei. Di fatto, nessuno di loro può avvicinarsi alla sontuosa residenza sull'Appia Antica, dove invece Piazzolla si muove in totale libertà fra investimenti, auto e moto di lusso, feste.

"Indebolimento della percezione della realtà"

Secondo i periti, Gina Lollobrigida presenta tratti di comportamento "narcisistici, ossessivo-compulsivi, istrionici e paranoidei" che la portano a un "indebolimento della corretta percezione della realtà". Tutti le sono nemici, tranne Andrea Piazzolla. La "scelta esclusiva" di affidare gli affari e il patrimonio a lui indicherebbe quindi una "compromissione decisionale". Ed è su questo punto che l'avvocato Michele Gentiloni Silveri, che rappresenta i familiari della Lollo, batte per cercare di penetrare il muro di riservatezza ed esclusione che la diva e il suo giovane fiduciario hanno innalzato verso l'esterno. I parenti dell'attrice lamentano un uso disinvolto della fortuna della novantenne da parte di un Piazzolla che avrebbe destinato una parte di quel partimonio a operazioni finanziarie poco chiare. 

Nipote e figlio all'attacco

A promuovere l'azione legale contro Piazzolla sono Milko e Dimitri Skofic, figlio e nipote, estromessi dalla vita di Gina Lollobrigida. E comprensibilmente preoccupati del suo futuro, dato che la diva ha in capo un'altra causa, quella contro l'ex marito Javier Rigau sposato nel 2010 e poi denunciato per truffa. Milko si sente tradito dal punto di vista personale. Due volte: dalla madre e dall'ex amico Andrea Piazzolla, che lui portò a casa della Lollo affidandogli il compito di sistemare come grafico alcuni cataloghi dell'attrice. Da lì, Piazzolla divenne il tuttofare di casa, poi l'uomo di fiducia, infine l'unico contatto della stella del cinema che si è estraniata rispetto alla famiglia. 

La "Lollo" con il figlio Milko Skofic
Cristiano Sanna Martinidi Cr.S.   
Speciale Sanremo 2024
I più recenti
Addio al gigante del cinema Donald Sutherland, il Casanova di Fellini. Il tenero ricordo del figlio
Addio al gigante del cinema Donald Sutherland, il Casanova di Fellini. Il tenero ricordo del figlio
Dolph Lundgren, il terribile Ivan Drago di Rocky IV: Diventai così perché mio padre mi violentava
Dolph Lundgren, il terribile Ivan Drago di Rocky IV: Diventai così perché mio padre mi violentava
Valeria Golino: Pretty Woman dovevo essere io. Julia Roberts mi soffiò due film
Valeria Golino: Pretty Woman dovevo essere io. Julia Roberts mi soffiò due film
Le Rubriche

Andrea Giordano

Docente universitario, dopo 8 anni allo Ied Como, oggi insegna Cinematografia...

Emanuele Bigi

È cresciuto con la passione per il cinema che non lo ha mai mollato. È autore...

Cinzia Marongiu

Direttrice responsabile di Milleunadonna e di Tiscali Spettacoli, Cultura...

Maria Elena Pistuddi

Nata a Roma nel 1970, si è laureata in Scienze Politiche nel 1994. Dopo...

Camilla Soru

Cagliaritana, studi classici, giornalista pubblicista, ha intrapreso la carriera...

Cristiano Sanna Martini

In passato ha scritto per L’Unione Sarda, Il Sole 24 Ore, Cineforum, Rockstar...