Tiscali.it
SEGUICI

Donna uccisa durante le riprese del film di Alec Baldwin: trovato un accordo con la famiglia, il ruolo per il marito

La notizia dell’accordo con i familiari della direttrice della fotografia uccisa sul set arriva a pochi giorni dal rischio di incriminazione nei confronti dell'attore. Si va quindi verso la fine dell'azione legale per omicidio colposo contro Baldwin e la produzione del film. Il post di Baldwin su Instagram  

TiscaliNews   

Secondo quanto avrebbe rivelato un avvocato di Alec Baldwin sarebbe stato trovato un accordo  con la famiglia di Halyna Hutchins, la direttrice della fotografia uccisa sul set durante le riprese del film Rust, circa un anno fa. La notizia dell’accordo arriva a pochi giorni dal rischio di incriminazione nei confronti di Baldwin. Si va quindi verso la fine dell'azione legale per omicidio colposo contro l'attore e la produzione del film.

Come si ricorderà Hutchins era stata colpita da una pistola maneggiata dall'attore e produttore del film  - Baldwin appunto - al Bonanza Creek Ranch vicino a Santa Fe, dove si stava girando. La famiglia di Alyna aveva fatto causa per omicidio colposo a febbraio.

Alec Baldwin (Ansa)

Il marito della Hutchins 

Le riprese del film riprenderanno il prossimo gennaio con il cast originale. In base all'accordo raggiunto il marito della direttrice della fotografia, Matthew Hutchins diventerà produttore esecutivo di Rust le cui riprese riprenderanno a gennaio del 2023 con il cast originale. "Non ho alcun interesse recriminare o attribuire colpe", ha commentato il marito. "Tutti noi siamo convinti che la morte di Halyna sia stato un terribile incidente". 

Il post di Baldwin su Instagram 

Alec Baldwin ha pubblicato sull’argomento un post su Instagram. “Siamo lieti di annunciare oggi la definizione della causa civile intentata per conto della famiglia della direttrice della fotografia Halyna Hutchins. Durante questo difficile processo, tutti hanno mantenuto il desiderio specifico di fare ciò che è meglio per il figlio di Halyna. Ringraziamo tutti coloro che hanno contribuito alla risoluzione di questa tragica e dolorosa situazione”.

Halyna Hutchins (Ansa)

La dichiarazione di Matthew Hutchins

"Abbiamo raggiunto un accordo soggetto ad approvazione del tribunale per il caso di omicidio colposo contro i produttori di Rust, tra cui Alec Baldwin e Rust Movie Productions, LLC", ha dichiarato Hutchins. "Le riprese di 'Rust', di cui ora sarò produttore esecutivo - continua - riprenderanno con il cast originale nel gennaio del 2023. Non ho alcun interesse in ritorsioni o attribuzioni di colpa (verso i produttori e il signor Baldwin). Tutti noi siamo convinti che la morte di Halyna sia stato un terribile incidente".

TiscaliNews   
Speciale Sanremo 2024

I più recenti

Kingsley Ben-Adir nei panni di Bob Marley (dal film) e quello vero, morto a 36 anni nel 1981
Kingsley Ben-Adir nei panni di Bob Marley (dal film) e quello vero, morto a 36 anni nel 1981
Leonardo Pieraccioni e Margherita Buy (Shutterstock)
Leonardo Pieraccioni e Margherita Buy (Shutterstock)
Scorsese fra DiCaprio e De Niro sul set di Killers Of The Flower Moon
Scorsese fra DiCaprio e De Niro sul set di Killers Of The Flower Moon
Mark Whalberg in versione ultrà cattolico oggi, ai tempi del successo come Marky Mark e divo del cinema (da Instagram)
Mark Whalberg in versione ultrà cattolico oggi, ai tempi del successo come Marky Mark e divo del cinema (da Instagram)

Le Rubriche

Andrea Giordano

Docente universitario, dopo 8 anni allo Ied Como, oggi insegna Cinematografia...

Emanuele Bigi

È cresciuto con la passione per il cinema che non lo ha mai mollato. È autore...

Cinzia Marongiu

Direttrice responsabile di Milleunadonna e di Tiscali Spettacoli, Cultura...

Maria Elena Pistuddi

Nata a Roma nel 1970, si è laureata in Scienze Politiche nel 1994. Dopo...

Camilla Soru

Cagliaritana, studi classici, giornalista pubblicista, ha intrapreso la carriera...

Cristiano Sanna Martini

In passato ha scritto per L’Unione Sarda, Il Sole 24 Ore, Cineforum, Rockstar...