Ecco i film imperdibili di questo Natale: le novità in uscita. Il cinema si sposta a casa

Le feste si avvicinano ed è ormai chiaro che non lo potremo aspettare in sala. E allora ecco qualche consiglio tra i titoli disponibili già questa settimana.

Ecco i film imperdibili di questo Natale: le novità in uscita. Il cinema si sposta a casa
TiscaliNews

Che sarebbe stato un Natale senza cinema era già nell'aria da tempo. Ecco perché nel frattempo ci si è organizzati diversamente e grazie alle piattaforme streaming (Amazon, Netflix, MioCinema, ecc) la grande assenza verrà resa meno pesante.  Ecco qualche consiglio tra i titoli disponibili già questa settimana.

SIMPLE WOMEN di Chiara Malta con Jasmine Trinca, Elina Löwensohn, Anna Malvica, Francesco Acquaroli, Gea Dall'Orto. L'unico film italiano che dopo l'estate ha debuttato prima a Toronto e poi nei giorni scorsi al Torino Film Festival, approda adesso sulla piattaforma di MioCinema. A Natale del 1989, la piccola Federica assiste attonita alla caduta, in diretta tv, di un dittatore dell'Europa comunista, il romeno Ceasescu e rimane profondamente colpita da quelle immagini come avviene qualche anno dopo, tradotte in finzione narrativa, nel film di Hal Hartley "Simple Men" che Federica adotta come suo riferimento. Anni dopo, fattasi adulta e diventata regista di documentari, la giovane donna si imbatte casualmente nell'attrice del film, la romena Elina.

- GUIDA ROMANTICA POSTI PERDUTI di Giorgia Farina con Clive Owen, Jasmine Trinca, Irène Jacob, Andrea Carpenzano, Teco Celio, Edoardo Gabbriellini. Di nuovo Jasmine Trice protagonista ma in una veste totalmente diversa (salvo per le ricorrenti nevrosi). Qui è Allegra che si è costruita una finta vita da guida turistica e divide lo stesso palazzo con il giornalista Benno, alcolista senza redenzione. I due si conoscono in seguito a un incidente, sembrano incapaci di avere un qualsiasi tipo di rapporto, così come hanno ciascuno seri problemi coi reciproci partner. Ma, quasi per sfida, decidono di fare un viaggio insieme. Non è l'inizio di una storia d'amore, bensì dell'amicizia fondata sulla debolezza. Visto alle Giornate degli Autori a Venezia e ora su MioCinema.

- COSA RESTA DELLA RIVOLUZIONE di Judith Davis con Judith Davis, Malik Zidi, Simon Bakhouche, Claire Dumas, Mélanie Bestel, Nadir Legrand, Mireille Perrier, Jean-Claude Leguay. Travolgente e sarcastica commedia sullo scontro di due generazioni in nome dell'utopia politica. Angela è una giovane urbanista, cresciuta negli ideali rivoluzionari del '68 grazie a un padre e una madre militanti. Angela vorrebbe vivere in quell'epoca di forti ideali ma si scontra con un mondo terribilmente cambiato, fatica ad accettare il ritorno alla realtà del padre e vive male l'abbandono della madre che li ha lasciati soli quando lei era ancora bambina. Autentica novità del momento si vede adesso su #iorestoinsala

- SEI MINUTI A MEZZANOTTE di Andy Goddard con Eddie Izzard, Judy Dench, Carla Iuri, James D'Arcy, Jim Broadbent. Inghilterra, 1939. A seguito della misteriosa morte di un insegnante che in realtà era un agente segreto sotto copertura, Thomas Miller del Secret Service viene inviato a sua volta nel ricco pensionato per giovani ragazze tra cui molte della buona borghesia nazista. Miller si fa passare a sua volta per un insegnante, ma presto desta i sospetti della direttrice e delle ragazze. Su #iorestoinsala.

- RIBELLI di Allan Muduit con Cécile De France, Yolande Moreau, Audrey Lamy, Simon Abkarian, Samuel Jouy. La giovane moglie Sandra è costretta a fuggire di casa per evitare le violenze del marito. Torva rifugio a Boulogne-su-mer, la cittadina balneare della sua infanzia dove vive ancora sua madre. Su #iorestoinsala.

- THE GENTLEMEN di Guy Ritchie con Matthew McConaughey, Hugh Grant, Charlie Hunnam, Colin Farrell, Henry Golding, Kate Beckinsale. Uno dei titoli più attesi della stagione approda direttamente online. Commedia gialla costruita come una scatola cinese, la nuova fantasia del regista di "Sherlock Holmes" ha per protagonista un investigatore privato che si infiltra in casa di un noto gangster per ricattarlo con una complicata storia di droga e finanza. Su Amazon

 10 GIORNI CON BABBO NATALE di Alessandro Genovesi con Fabio De Luigi, Valentina Lodovini, Diego Abatantuono, Angelica Elli, Matteo Castellucci, Bianca Usai. Per prepararci al Natale ecco un'altra commedia ma in tema con l'atmosfera delle feste. La famiglia Rovelli vuole festeggiare restando unita proprio quando la moglie, Giulia, deve andare A Stoccolma per un colloquio di lavoro. Il marito, Carlo, ormai ridotto al rango di "mammo" di casa, decide allora di resuscitare un vecchio camper e portare moglie e figli verso il Polo Nord. Prevedibili ma godibili gli incidenti di percorso, compre l'incontro con un sedicente Babbo Natale (Abatantuono). Su Amazon.

- LA BELVA dI Ludovico De Martino con Fabrizio Gifuni, Lino Musella, Andrea Pennacchi. Thriller distopico ideato dalla factory di Matteo Rovere con un reduce dei teatri di guerra (Leonida Riva dello "la belva") che non riesce a reinserirsi nel mondo reale dopo tante missioni di pace che ne hanno fatto una micidiale macchina da guerra. Quando la sua adorata bambina, Angela, scompare misteriosamente, la Belva si scatena. Su Netflix

- L'INCREDIBILE STORIA DELL'ISOLA DELLE ROSE di Sydney Siblia con Elio Germano, Andrea Pennacchi, Matilda De Angelis, Fabrizio Bentivoglio, Luca Zingaretti, François Cluzet, Fabrizio Rongione. Coproduzione internazionale ancora nata dall'attivismo produttivo di Matteo Rovere su una delle più incredibili (e reali) storie dell'Italia di ieri. Quella dell'ingegnere bolognese Giorgio Rosa che, in pieno '68 costruì una piattaforma artificiale nel mare Adriatico, facendone il più improbabile degli Stati Sovrani, col diritto di battere moneta e considerarsi extraterritoriale, luogo d'elezione per hippies, sognatori e pacifici rivoluzionari. Finché lo Stato Italiano, non decise di mettere fine al sogno. Conclusione amara di una visionaria utopia. Su Netflix

- MANK di David Fincher con Gary Oldman, Lily Collins, Amanda Seyfried, Charles Dance, Tom Burke, Arliss Howard. Altra grande e attesa anteprima di stagione dal regista di "Fight Club".
All'alba del 1940 lo sceneggiatore di talento Herman J. Mankiewicz incontra il giovane genio Orsoin Welles che gli affida la stesura del copione del suo primo film, "Quarto potere". Immobilizzato a causa di un incidente, Makiewicz si apparta nel deserto del Mojave e fa ricorso ai suoi ricordi professionali, quando lavorava per il magnate della carta stampata Randolph Hearst, autentico schiavista dei suoi collaboratori anche nel campo del cinema. La storia dice come andò: "Quarto potere" fu realizzato, divenne pietra miliare nella storia del cinema, ma Hearst lo avversò con tutte le sue forze rivedendosi nel personaggio di Kane. Da vedere assolutamente su Netflix