David: si cambia, cinema vota il cinema

David: si cambia, cinema vota il cinema
di Ansa

(ANSA) - ROMA, 12 DIC - Ai David si cambia e il cinema vota davvero il cinema. E questo in vista della 64a edizione dei Premi David di Donatello, che si terrà il prossimo 27 marzo in diretta su Raiuno. È quello che ha annunciato stamani il presidente e direttore artistico, Piera Detassis, spiegando come abbia messo mano insieme al Consiglio Direttivo dell'Accademia del Cinema Italiano, a quella giuria troppo 'allargata' che aveva creato non poche polemiche negli anni scorsi. Una sorta di 'bonifica' e di ridefinizione con criteri più attenti alla professionalità dei votanti che passano da 2148 a 1559. Tra le novità anche un nuovo premio dedicato a Il David de lo spettatore per il film uscito entro il 31 dicembre, che avrà totalizzato il maggior numero di spettatori e presenze calcolate entro la fine di febbraio e anche un'apertura alle piattaforme di downloading come Amazon e Netflix, almeno per quelle opere uscite nelle sale cinematografiche di almeno cinque città, con una tenitura minima di 7 giorni.