Tiscali.it
SEGUICI

David di Donatello 2023: record di candidature per Esterno Notte di Marco Bellocchio

Sono ben 18 le candidature per il film. A seguire 'La Stranezza', di Roberto Andò, e 'Le Otto Montagne', per la regia di Felix Van Groeningen e Charlotte Vandermeersh. Ventisei i film italiani che hanno ricevuto nominations

TiscaliNews   

In pratica è un record per Esterno notte di Bellocchio che fa incetta di candidature. Sono 26 i film italiani che hanno ricevuto candidature al David di Donatello 2023. Si tratta dei film usciti al cinema dal 1˚ marzo 2022 al 31 dicembre 2022, in ordine alfabetico, votate dal 1° al 14 marzo 2023 dai componenti la Giuria dell'Accademia e trasmesse ufficialmente dallo Studio Notarile Marco Papi.

Il film dei record

Il film che ha più nomination è 'Esterno Notte' di Marco Bellocchio, che ne ha riportato ben 18. A seguire 'La Stranezza', di Roberto Andò, e 'Le Otto Montagne', per la regia di Felix Van Groeningen e Charlotte Vandermeersh, che ne hanno ricevuto in ex aequo 14.

La comunicazione

Le candidature sono comunicate alla stampa da Piera Detassis, Presidente e Direttrice Artistica dell'Accademia. Candidati per il miglior film sono 'Esterno Notte', La stranezza', 'Il Signore delle Formiche', 'Nostalgia' e 'Le Otto Montagne'. Candidati al David di Donatello come miglior regista sono Marco Bellocchio, Gianni Amelio, Roberto Andò, Felix Van Groeningen, Charlotte Vandermeersh e Mario Martone.

Miglior sceneggiatura

Per la Miglior Sceneggiatura Originale, 'Astolfo' di Gianni Di Gregorio e Marco Pettenello, 'Chiara' di Susanna Nicchiarelli, 'Esterno notte' di Marco Bellocchio, Stefano Bises, Ludovica Rampoldi e Davide Serino, 'Il signore delle formiche' di Gianni Amelio, Edoardo Petti, Federico Fava, 'L’immensità' di Emanuele Crialese, Francesca Manieri e Vittorio Moroni, 'La stranezza' di Roberto Andò, Ugo Chiti e Massimo Gaudioso.

TiscaliNews   
Speciale Sanremo 2024
I più recenti
Addio al gigante del cinema Donald Sutherland, il Casanova di Fellini. Il tenero ricordo del figlio
Addio al gigante del cinema Donald Sutherland, il Casanova di Fellini. Il tenero ricordo del figlio
Dolph Lundgren, il terribile Ivan Drago di Rocky IV: Diventai così perché mio padre mi violentava
Dolph Lundgren, il terribile Ivan Drago di Rocky IV: Diventai così perché mio padre mi violentava
Valeria Golino: Pretty Woman dovevo essere io. Julia Roberts mi soffiò due film
Valeria Golino: Pretty Woman dovevo essere io. Julia Roberts mi soffiò due film
Le Rubriche

Andrea Giordano

Docente universitario, dopo 8 anni allo Ied Como, oggi insegna Cinematografia...

Emanuele Bigi

È cresciuto con la passione per il cinema che non lo ha mai mollato. È autore...

Cinzia Marongiu

Direttrice responsabile di Milleunadonna e di Tiscali Spettacoli, Cultura...

Maria Elena Pistuddi

Nata a Roma nel 1970, si è laureata in Scienze Politiche nel 1994. Dopo...

Camilla Soru

Cagliaritana, studi classici, giornalista pubblicista, ha intrapreso la carriera...

Cristiano Sanna Martini

In passato ha scritto per L’Unione Sarda, Il Sole 24 Ore, Cineforum, Rockstar...