Tiscali.it
SEGUICI

Claudia Gerini: "Il mio cuore batte da un anno. La prova costume? Perché la temo"

Abbiamo incontrato l’attrice di Viaggi di nozze al VII Sardegna Filming Italy. Ecco che cosa ci ha raccontato sull’amore, l’estate e il nuovo fidanzato  

Emanuele Bigidi Emanuele Bigi   
Loading...
Codice da incorporare:

Claudia Gerini è un’habitué del Sardegna Filming Italy, giunto alla settima edizione. “Sono follemente innamorata della Sardegna”, ci confessa l’attrice, “non riesco a rinunciare a questo appuntamento felice d’inizio estate. È la mia quarta o la quinta volta qui”.

L’horror con l’ex marito Federico Zampaglione


A proposito d’estate, Claudia ci racconta del suo rapporto con la stagione calda. “Trascorrerò le vacanze con la famiglia, il set mi attende a settembre. Quest’estate me la godo, gireremo qualche capitale europea e frequenteremo qualche location marina non troppo inflazionata e affollata. Adoro il mare, mi rigenera”. Intanto il 18 luglio uscirà al cinema The Well, il nuovo horror dell’ex marito Federico Zampaglione.

Un anno d’amore tra Claudio e Riccardo

 

L’estate coincide spesso anche con i batticuori e l’amore. Proprio un anno fa Claudia ha incontrato la sua nuova fiamma, Riccardo Sangiuliano. “Il mio cuore batte da un anno”, ci confessa l’attrice di Viaggi di nozze, “l’estate mi ha portato fortuna. È un amore che ha superato l’inverno, dunque vuole dire che è valido”. Ecco come Riccardo è riuscito a catturare nella rete Claudia: “Mi ha conquistato il carattere deciso, la gentilezza e la simpatia. In un uomo la gentilezza e la simpatia siano preziosi”.

Perché noi donne temiamo la prova costume

In estate ci si libera delle scorie invernali. All’attrice chiediamo qual è il suo rapporto con il corpo. “Noi donne abbiamo paura della cosiddetta prova costume. Soprattutto dopo 40 e 50 anni è sempre più difficile”, ammette. “A parte l’aspetto estetico, comunque d’estate c’è molta voglia di liberarsi dei vestiti pesanti dell’inverno. Per me è un momento di rinascita, come quando da piccoli si finiva la scuola e da settembre si ritornava tra i banchi con una nuova pelle”.

Il secondo film da regista? Un fantasy

L’attrice, lanciata da Carlo Verdone, ha molti progetti in uscita per la prossima stagione: Sara, serie Netflix, tratta dai libri di Maurizio De Giovanni, Il corpo, noir di Vincenzo Alfieri, e due commedie. Poi bolle in pentola il secondo film da regista, dopo l’esordio con Tapirulàn. “Ci sto riflettendo”, ci dice, “non è facile trovare il progetto giusto. Mi hanno proposto di fare un fantasy, una rarità per il cinema italiano. All’inizio mi sembrava un’idea assurda, poi ci ho ripensato: sarà un triplo salto mortale, ma mi piace il rischio”.

Emanuele Bigidi Emanuele Bigi   
Speciale Sanremo 2024
I più recenti
Una scena di Lo chiamavano Trinità e Terence Hill oggi (da Shutterstock)
Una scena di Lo chiamavano Trinità e Terence Hill oggi (da Shutterstock)
Gianmarco Tognazzi (Ansa), a destra il padre Ugo nella prime delle scene con la supercazzola di...
Gianmarco Tognazzi (Ansa), a destra il padre Ugo nella prime delle scene con la supercazzola di...
Le Rubriche

Andrea Giordano

Docente universitario, dopo 8 anni allo Ied Como, oggi insegna Cinematografia...

Emanuele Bigi

È cresciuto con la passione per il cinema che non lo ha mai mollato. È autore...

Cinzia Marongiu

Direttrice responsabile di Milleunadonna e di Tiscali Spettacoli, Cultura...

Maria Elena Pistuddi

Nata a Roma nel 1970, si è laureata in Scienze Politiche nel 1994. Dopo...

Camilla Soru

Cagliaritana, studi classici, giornalista pubblicista, ha intrapreso la carriera...

Cristiano Sanna Martini

In passato ha scritto per L’Unione Sarda, Il Sole 24 Ore, Cineforum, Rockstar...