Avati da Cineteca

redazione

Avati da Cineteca
di Cinematografo

Il  cinema  di  Pupi  Avati:  un nuovo libro e tre nuovi restauri in Piazza Maggiore a Bologna.

Pupi  Avati  è  protagonista  di  un  omaggio che gli dedica la Cineteca di Bologna con la pubblicazione del nuovo libro del critico Andrea Maioli Pupi
Avati.  Sogni incubi visioni (Edizioni Cineteca di Bologna, pp. 368, € 20), nelle librerie dal 23 luglio.

Strutturato  in  ampi  capitoli  tematici,  che ci accompagnano in andate e ritorni  nel  tempo  avatiano,  il  libro  Pupi Avati. Sogni incubi visioni
analizza anche il lavoro televisivo dell’autore, le sceneggiature scritte per altri registi e i progetti non (o non ancora) realizzati. Ogni capitolo è introdotto da uno scritto inedito dello stesso Pupi Avati.

E  proprio  da martedì 23 luglio, per tre sere consecutive, nell’ambito del cartellone di Sotto le stelle del cinema in Piazza Maggiore, Antonio e Pupi
Avati  saliranno  sul  palco,  sempre  alle  ore  21.45,  per introdurre le proiezioni di tre nuovi restauri:
–       Noi tre (martedì 23 luglio, restaurato da Fondazione Cineteca di Bologna in collaborazione con DueA e Istituto Luce-Cinecittà presso il
laboratorio L’Immagine Ritrovata);
–       Le strelle nel fosso (mercoledì 24 luglio, restaurato da Fondazione Cineteca di Bologna in collaborazione con DueA, Istituto Luce-Cinecittà e
CSC-Cineteca Nazionale presso il laboratorio L’Immagine Ritrovata);
–       Magnificat (giovedì 25 luglio, restaurato da Fondazione Cineteca di Bologna in collaborazione con DueA e ACEK  presso il laboratorio L’Immagine Ritrovata).

Cinematografo.