Addio a Lee Ermey, indimenticabile brutale sergente istruttore nel capolavoro di Kubrick

Full Metal Jacket lo lanciò come maschera di duro terrorizzante straordinaria. Poi molti altri ruoli del genere, fino alla divertente autoparodia

Codice da incorporare:
TiscaliNews

Se ne va uno dei duri più indimenticabili del cinema. L'attore Ronald Lee Ermey è morto all'età di 74 anni a causa di complicazioni polmonari. Ermey era noto ai più per aver interpretato il brutale, durissimo e feroce sergente Hartman nel film di Stanley Kubrick Full Metal Jacket. 

Una faccia di granito, con occhi spiritati

Oltre che per il suo ruolo più famoso nel capolavoro di Stanley Kubrick del 1987, che gli è valso una nomination al Golden Globe come Miglior attore non protagonista, Ermey era conosciuto per aver vestito i panni anche di altre figure autoritarie. È stato il sindaco Tilman nel film Mississippi Burning - Le Radici dell'Odio del 1988, il capitano di polizia in Seven del 1995, il capo ufficio Frank Martin in Willard il paranoico del 2003, il sadico sceriffo Hoyt nel remake di Non aprite quella porta diretto da Marcus Nispel e ha prestato la sua voce al Sergente, il comandante dei soldatini verdi di plastica nella saga di Toy Story oltre a interpretare una esilarante parodia di se stesso in Sospesi nel tempo. Lascia la moglie e quattro figli.