Addio a Roberto Brunetti, “Er Patata” di Romanzo Criminale. Trovato morto in casa

L’attore nel 2005 aveva impresso una svolta alla sua carriera con il ruolo drammatico in Romanzo Criminale, in cui interpretava Aldo Buffoni

TiscaliNews

È morto Roberto Brunetti, da sempre conosciuto con il soprannome Er Patata. L'attore, 55 anni, è stato trovato ieri alle 22.30 dagli agenti di polizia del commissariato San Lorenzo a Roma sdraiato supino sul letto, nella sua casa in via Arduino vicino Piazza Bologna. Nel sopralluogo sono state trovate tracce di hashish e cocaina, ma a chiarire se il decesso sia legato al consumo di sostanze stupefacenti sarà una autopsia che verrà disposta dalla Procura di Roma.

La carriera

Popolare a Roma e non solo, Brunetti era diventato famoso con le commedie degli anni '90 sin dall'esordio nel 1997 con Fuori d'artificio di Leonardo Pieraccioni. Tra i suoi vari film "Paparazzi", "Commedia sexy", "Il ritorno del Monnezza". Ha avuto parti anche in serie tv come "Distretto di Polizia" e "Un Ciclone in famiglia".

La svolta e poi la caduta

Ma è nel 2005 con un ruolo drammatico in Romanzo Criminale di Michele Placido in cui interpretava Aldo Buffoni, che arriva il film più importante della sua carriera che era ferma ormai da circa 10 anni. Per 16 anni legato all'attrice Monica Scattini, Brunetti aveva anche aperto una pescheria poi fallita. Nel 2019 aveva fatto un appello per tornare a lavorare sui set: «Vivo con il reddito di cittadinanza, aiutatemi», aveva rivelato. Nel suo passato recente era entrata la tossicodipendenza. Nel 2017 era stato arrestato per detenzione di stupefacenti.