Leonardo Dicaprio shock: "Vi racconto di quelle tre volte in cui ho rischiato la vita"

Attesissimo in sala con Revenant, film che potrebbe finalmente valergli il premio Oscar, l'attore ha confessato alla rivista Wired di aver rischiato di morire più volte

Leonardo Dicaprio shock: 'Vi racconto di quelle tre volte in cui ho rischiato la vita'
di M.E.P.

Uno squalo bianco, un paracadute che non si apre, un aereo in fiamme. Attesissimo in sala con Revenant, film che potrebbe finalmente valergli il premio Oscar, Leonardo DiCaprio ha confessato alla rivista Wired di aver rischiato di morire non una, non due bensì 3 volte.

Lo squalo - La prima esperienza al limite è stata quella con un grande squalo bianco, che attaccò la sua gabbia, mentre faceva immersioni. Metà squalo riuscì ad entrare, provando ad addentare l'attore, appiattitosi sul fondo per evitare la mandibola del bestione, arrivata a meno di un braccio dalla sua testa. Niente del genere era mai accaduto in 30 anni in quelle acque.

L'aereo in fiamme - L’altra esperienza da dimenticare quella su un volo Delta Airlines per la Russia. DiCaprio era in classe business quanto uno dei motori esplose davanti ai suoi occhi esterrefatti. “Ero lì seduto a guardare l'ala, esplosa in una palla di fuoco, racconta a Wired. Ero l'unico a guardare fuori in quel preciso momento, quando la turbina esplose come una cometa. E' stato pazzesco”.

Il paracadute che non si apre - Infine, per non farsi mancare nulla, DiCaprio se l’è vista brutta anche con il paracadutismo. Durante un tuffo a planare in tandem il paracadute non voleva saperne di aprirsi. 5, 10 secondi, ma la cordicella non faceva scattare niente. Poi, all’improvviso, quando le speranze di sopravvivere erano pari a zero, ecco il miracolo. Se l’è cavata con un bel po’ di lividi sul corpo, ma è ancora qui a raccontarcelo. Di sicuro, però, non si è più lanciato nel vuoto.