Tiscali.it
SEGUICI

E' morto Ivano Marescotti, indimenticabile dottor Randazzo in Johnny Stecchino di Benigni

L'attore aveva 77 anni. Ha avuto 6 candidature al Nastro d'argento, che ha vinto nel 2004

TiscaliNews   
E' morto Ivano Marescotti, indimenticabile dottor Randazzo in Johnny Stecchino di Benigni

E' morto, a Ravenna, l'attore e regista Ivano Marescotti. Aveva 77 anni. Era da qualche giorno ricoverato all'ospedale civile di Ravenna a causa del peggioramento delle sue condizioni fisiche legate a una grave malattia. Lascia la moglie Erika, che aveva sposato un anno fa, e la figlia Iliade nata nel suo matrimonio precedente.

Lo scorso anno a febbraio, aveva annunciato la decisione di ritirarsi dalle scene per dedicarsi esclusivamente al "Teatro Accademia Marescotti" a Ravenna. Tra le sue interpretazioni indimenticabili il dottor Randazzo in Johnny Stecchino di Benigni.

Video

Sterminata e poliedrica la lista di produzioni e registi con i quali ha lavorato in quarant'anni di carriera, da quando, cioè, decise di far diventare una professione la sua passione, lasciando l'impiego al Comune di Ravenna. 

Ha lavorato in teatro con Leo de Berardinis, Mario Martone, Carlo Cecchi, Giampiero Solari, Giorgio Albertazzi, Marco Marinelli, ma ha partecipato anche a oltre cinquanta film, lavorando con registi del calibro di Anthony Minghella, Ridley Scott, Marco Risi e Pupi Avati.

Ha avuto 6 candidature al Nastro d'argento, che ha vinto nel 2004 per l'interpretazione nel cortometraggio Assicurazione sulla vita di Tommaso Cariboni e Augusto Modigliani.

Molto forte il legame con la sua terra: a partire dagli anni '90 ha iniziato un approfondito lavoro di recupero del romagnolo, tornando in teatro con i testi di Raffaello Baldini, per poi rileggere e riscrivere alla sua maniera Dante e Ariosto. Il suo monologo sulla Romagna, popolarissimo su Youtube, è un irresistibile apologo sulla tolleranza e la convivenza.

Video

E con un rito civile in dialetto romagnolo si sono celebrate, un anno fa, le sue nozze con la moglie Erika. Come ha ricordato il sindaco di Ravenna Michele de Pascale, era anche un punto di riferimento per la comunità culturale della sua città, soprattutto con il suo Teatro Accademia Marescotti.

Ed è stato sempre anche un uomo politicamente impegnato, a sinistra, sebbene in più di un'occasione ferocemente critico nei confronti delle varie forze politiche. Nel 2014 si è candidato alle elezioni europee con la lista 'L'altra Europa per Tsipras'.

TiscaliNews   
Speciale Sanremo 2024

I più recenti

Musicultura, 60 artisti in gara su 1.187 candidati
Musicultura, 60 artisti in gara su 1.187 candidati
'Kina e Yuk alla scoperta del mondo', Benedetta Rossi con anima e cuore nel doppiaggio
'Kina e Yuk alla scoperta del mondo', Benedetta Rossi con anima e cuore nel doppiaggio
Ad Ascoli concerto per la pace in Ucraina con Requiem di Mozart
Ad Ascoli concerto per la pace in Ucraina con Requiem di Mozart
Biennale, no a esclusioni, non consideriamo petizioni
Biennale, no a esclusioni, non consideriamo petizioni

Le Rubriche

Andrea Giordano

Docente universitario, dopo 8 anni allo Ied Como, oggi insegna Cinematografia...

Emanuele Bigi

È cresciuto con la passione per il cinema che non lo ha mai mollato. È autore...

Cinzia Marongiu

Direttrice responsabile di Milleunadonna e di Tiscali Spettacoli, Cultura...

Maria Elena Pistuddi

Nata a Roma nel 1970, si è laureata in Scienze Politiche nel 1994. Dopo...

Camilla Soru

Cagliaritana, studi classici, giornalista pubblicista, ha intrapreso la carriera...

Cristiano Sanna Martini

In passato ha scritto per L’Unione Sarda, Il Sole 24 Ore, Cineforum, Rockstar...