Tiscali.it
SEGUICI

Il Festival di Cannes parte col botto, Johnny Depp si “scontra” con la figlia Lily-Rose

A distanza di qualche giorno i due saranno entrambi protagonisti in due progetti diversi, imperdibili, nei quali puntano a (ri)lanciarsi

Andrea Giordanodi Andrea Giordano   

Il Festival di Cannes (in programma dal 16 al 27 maggio) è pronto a srotolare il tappeto rosso, ricominciando, lì, dove ogni cosa diventa magia, intrattenimento, party mondani, pioggia di star (in certi casi a confronto), glamour, e tanto cinema, a far da voce e corpo ad una delle manifestazioni più attese, che in questa edizione si annuncia ulteriormente tra le più articolate (per gli addetti ai lavori) e sentite. Ma ad infiammare la Croisette c’è subito uno “scontro” famigliare particolarmente interessante, quello tra Johnny Depp e la figlia Lily-Rose (avuta da Vanessa Paradis), che a distanza di qualche giorno saranno entrambi protagonisti in due progetti diversi, imperdibili, nei quali puntano a (ri)lanciarsi.

Si parte già domani grazie al film d’apertura, Jeanne du Barry: La Favorita del Re (in Italia verrà distribuito da Notorius Pictures, data incerta, ndr), diretto e interpretato dalla regista e attrice francese Maïwenn, nel quale l’attore-icona di Tim Burton e di Pirati dei Caraibi, riemerge in un ruolo letteralmente regale, è il caso di dirlo, nei panni di Re Luigi XV. È il primo film importante per lui, e che arriva dopo la fine del processo contro l’ex moglie Amber Heard, che lo ha visto scagionato dalle accuse di molestie domestiche. Un periodo complicato scandito da battaglie legali mediatiche, e che lo aveva messo temporaneamente fuori gioco dal mondo di Hollywood, rimasto alla finestra cercando di capire se fosse (o meno) colpevole, o innocente. Ed invece ecco la rinascita, che segue di poco l’annuncio di un suo nuovo film da regista su Amedeo Modigliani (è stato scelto il nostro Riccardo Scamarcio) con Al Pacino, e la firma di un contratto-record con la Maison Dior, durata 3 anni e da 20 milioni di dollari, come volto del profumo Dior Savage.

Le cose stanno lentamente girando come un tempo. Tornando invece alla pellicola la storia è tratta da una vicenda vera.

Al centro vediamo la figura di Marie-Jeanne Bécu, contessa du Barry: una giovane donna della classe operaia, una semplice cortigiana, affamata di cultura e piacere, capace di usare il suo fascino per salire i gradini della scala sociale. Un’ ambizione che la portò fino ad entrare a Versailles, divenendo l’ultima favorita del sovrano, che in lei trovò l’amore. Un rapporto fatto di passione e contro ogni etichetta, nel quale si racconta la vita e la caduta della du Barry, gli scandali a corte, gli intrecci, la sua fine, avvenuta durante il periodo del Terrore, seguito dalla Rivoluzione francese.

La sfida dunque è aperta, ma a raccoglierla simbolicamente è proprio la figlia di Depp, Lily Rose appunto.

Già splendida in alcune piccole parti, una su tutte in quella di Isadora Duncan (in Io danzerò), è pronta a monopolizzare l’attenzione e a far parlare di sé, in quella che si annuncia come una miniserie-evento, The Idol, in esclusiva su Sky a partire dal 5 giugno. Co-creata da Sam Levinson (lo stesso del fenomeno Euphoria, con Zendaya), vede tra i nomi il cantautore e produttore discografico Abel “The Weeknd” Tesfaye, e appunto lei, nel ruolo in cui si è probabilmente trasformata maggiormente, e che potrebbe lanciarla tra i talenti della nuova generazione. Qui interpreta Jocelyn, che dopo che un esaurimento nervoso, decide di fa saltare il suo ultimo tour, intenta a rivendicare lo status che le spetta, ovvero quello della più grande e sexy popstar d'America. A riaccendere le sue passioni sarà Tedros, impresario di nightclub, dal passato però ambiguo e misterioso. Un rapporto romantico e oscuro, in cui a brillare c’è solo una stella.

Desiderio di riscatto, ribalta, attenzione, ulteriori prospettive: chi vincerà alla fine lo scontro tra padre e figlia?

Andrea Giordanodi Andrea Giordano   
Speciale Sanremo 2024
I più recenti
Meryl Streep alla cerimonia in suo onore in apertura di Cannes 2024 (Ansa)
Meryl Streep alla cerimonia in suo onore in apertura di Cannes 2024 (Ansa)
Garrone e Cortellesi trionfano ai David di Donatello. La polemica shock di Sergio Ballo sulle...
Garrone e Cortellesi trionfano ai David di Donatello. La polemica shock di Sergio Ballo sulle...
Coppola sul set (dalla pagina Imdb), Adam Driver nei panni del Cesare protagonista del film e un...
Coppola sul set (dalla pagina Imdb), Adam Driver nei panni del Cesare protagonista del film e un...
La reporter Jessie e, a destra, verso la scena finale di Civil War (immagini del film)
La reporter Jessie e, a destra, verso la scena finale di Civil War (immagini del film)
Le Rubriche

Andrea Giordano

Docente universitario, dopo 8 anni allo Ied Como, oggi insegna Cinematografia...

Emanuele Bigi

È cresciuto con la passione per il cinema che non lo ha mai mollato. È autore...

Cinzia Marongiu

Direttrice responsabile di Milleunadonna e di Tiscali Spettacoli, Cultura...

Maria Elena Pistuddi

Nata a Roma nel 1970, si è laureata in Scienze Politiche nel 1994. Dopo...

Camilla Soru

Cagliaritana, studi classici, giornalista pubblicista, ha intrapreso la carriera...

Cristiano Sanna Martini

In passato ha scritto per L’Unione Sarda, Il Sole 24 Ore, Cineforum, Rockstar...