De Laurentiis bocciò la Streep, 'brutta'

Produttore italiano non la volle per parte in remake King Kong

di Ansa

(ANSA) - NEW YORK, 14 GEN - Una giovane Meryl Streep si vide negare una parte in un film perché brutta. A 'bocciarla' fu Dino De Laurentiis, che la ritenne non sufficientemente bella per un ruolo nel remake del 1976 di King Kong. A ricordare l'episodio è stata la stessa Streep. Quando si presentò nel suo studio di Manhattan per leggere la parte, De Laurentiis esclamò in italiano 'Che brutta', pensando che nessuno capisse. La Streep invece parlava italiano e rispose: "Mi dispiace di non essere abbastanza bella".