a Pisa al via il Chinese festival

a Pisa al via il Chinese festival
di Ansa

(ANSA) - PISA, 25 SET - Si farà a Pisa dal 28 al 30 settembre l'edizione 2020 del festival cinematografico interamente dedicato alla Cina, rinviato la primavera scorsa a causa dell'emergenza sanitaria. Organizzato dall'Istituto Confucio della Scuola superiore Sant'Anna di Pisa in collaborazione con la società di produzione Polis, il Chinese film festival 2020 si articolerà in tre giornate, ognuna caratterizzata da un tema differente: l'opposizione tra giovinezza e maturità, storie familiari e il rapporto tra l'assurdo e la natura umana. "Il cartellone di quest'anno - spiegano gli organizzatori - è dedicato ad alcune delle molteplici declinazioni della cultura cinese e del loro riflesso vivo sulla nostra contemporaneità. Argomenti come la famiglia, il rapporto tra giovani e adulti e le assurdità del nostro quotidiano nelle grandi città cinesi raccontano una piccola scheggia del nostro vissuto per voler condividere con gli spettatori europei gioie e turbamenti che il cinema, per sua stessa natura, spesso sa mettere in risalto. Noi desideriamo costruire solide relazioni con il mondo cinese e siamo consapevoli che queste passano anche da una condivisione degli aspetti culturali, a partire da quelli di matrice popolare, di cui il cinema da sempre è promotore attivo". In programma due successi al botteghino cinese come 'Lost, found' di Yue Lu e 'A Cool Fish' di Xiaozhi Rao. I film saranno proiettati a ingresso gratuito al cinema Arsenale in lingua originale con sottotitoli in inglese e per vederli sarà necessario prenotare al link www.arsenalecinema.com/pcff. (ANSA).