Una ferita aperta sui muri del PAC

Codice da incorporare:
di Askanews

Milano, (askanews) - In occasione di miart il PAC partecipa ad ArtWeek con una serie di eventi collegati alla mostra di Teresa Margolles "YA BASTA HIJOS DE PUTA". La performance di venerdì 12 aprile ha visto Sonja Victoria Vera Bohorquez, una donna transgender di origini messicane, che vive e si prostituisce a Zurigo, protagonista di un'azione violenta che ha lasciato un segno indelebile sulle pareti del PAC. La performance, alla quale era presente anche Teresa Margolles, rievoca Karla, prostituta transessuale picchiata a morte, a cui è dedicata anche una sala della mostra.