Dopo le offese in diretta la Rai si infuria con Magalli e lo costringe a chiedere scusa

Il conduttore ha risposto ad una battuta della collega Adriana Volpe, a proposito del suo imminente 70mo compleanno, dandole della "strega"

Dopo le offese in diretta la Rai si infuria con Magalli e lo costringe a chiedere scusa
di Monica Setta

Fosse stato per Antonio Campo Dall'Orto sarebbe dovuta intervenire pesantemente - già da giorni - la direttrice di Rai 2 Ilaria Dallatana. Al direttore generale della Rai non è affatto piaciuto il "teatrino" mandato in scena da Giancarlo Magalli che ha risposto per le rime ad un'innocente battuta della collega Adriana Volpe a proposito del suo imminente compleanno (è al giro di boa dei 70) dandole in diretta tv nel programma I fatti vostri della "strega". Da quel momento, Magalli è stato un fiume in piena fino ad affermare che la Volpe lavora da venti anni in Rai per ragioni ignote ma che "se rivelate offenderebbero tutte le donne". Troppo, dunque, anche per una risorsa come Giancarlo che conduce da una vita i programmi di successo dell'ottimo Michele Guardï. Infatti, come Tiscali.it è in grado di rivelare, a Magalli è arrivata una sonora "strigliata" dell'azienda che, attraverso la direttrice Dalatana, gli ha dato un inequivocabile ultimatum: o lui si scusa con la Volpe lunedì mattina in tv oppure verranno presi provvedimenti dalla direzione di rete.

Magalli ha rischiato la sospesione

Dallatana, pacifista e come tutte le donne intelligenti femminista, non ha digerito le battute sussiste del conduttore. Fosse stato per Dallatana e Campo Dall'Orto, probabilmente, Magalli sarebbe stato immediatamente sospeso perché in questa vicenda, secondo i vertici Rai e tutte le persone di buon senso, la vittima è solo una cioē la Volpe. A salvare il conduttore sarebbe stato, stando a fonti bene informate, lo stesso Guardí che si è proposto presso i vertici dell'azienda a cui è legato da una vita, come mediatore. Che il regista dei Fatti vostri sia dotato di uno spiccato senso politico è noto a tutti. In passato, non erano pochi i politici di serie A che gli chiedevano pareri su questioni assai delicate. Guardì ha chiamato Magalli proponendogli la seguente soluzione: le scuse in diretta alla Volpe che si riserva comunque di procedere contro il collega per le vie legali entro i fatidici 90 giorni.

Ma sui Social Magalli è andato pure oltre

Inizialmente, si era ipotizzato l'ingresso di Magalli in studio lunedi mattina con un bouquet di rose per Adriana, ma la conduttruce, molto provata psicologicamente dalla vicenda, ha preteso maggiore sobrietà. "Non è facile per me accettare le scuse di Giancarlo dopo tutto quello che è successo" dice la Volpe a Tiscali.it "è come dire: okay ognuno fa quello che vuole poi chiede perdono ed il male viene cancellato con un colpo di spugna. Soltanto chi mi è stato vicino ha visto quanto ho pianto in questi giorni, anche perché invece di fare un passo indietro, su Facebook ad un certo punto Magalli è andato addirittura oltre". Ai collaboratori della trasmissione, agli autori ed ai redattori, Magalli avrebbe fatto capire che le sue insinuazioni non erano certo una voce dal sen fuggita per caso né una fantasiosa invenzione.

Guardì: "Adriana lavora perché è brava"

"Nei corridoi si dice di tutto" commenta uno degli autori dei Fatti vostri "non sarebbe certo Guardi il suo fantomatico "protettore" perché Michele ē un uomo tutto casa e nipoti, ma un importante politico". "Tutte falsità "sgombra il campo Guardi da nuovi equivoci "Adriana lavora perché è brava e si impegna. Non è la prima volta che Giancarlo la punzecchia, lei ha sempre reagito con stile. Io pensavo però che fossero punzecchiature fisiologiche fra conduttori che lavorano insieme da troppo tempo, solo da poco ho capito che la situazione era diventata davvero insostenibile". Per il bene che la Volpe vuole a Guardí, confessa lei, la sua reazione sarà composta, come sempre. "Non ho intenzione di fare strappi, non è nel mio Dna" dice "ma sarà dura, lo so già. Ormai ho i nervi a pezzi, ogni provocazione mi fa molto male".

Dal prossimo anno non faranno più coppia

Di sicuro, fra Magalli e la Volpe soltanto uno dei due sopravviverà il prossimo anno. Si dice che sarà Adriana a restare. Comunque Guardì che, forte dei successi di ascolto dei suoi programmi mantiene un rapporto molto positivo con i vertici Rai, non ama far fuori nessuno dei suoi. "Michele trova una soluzione sempre" sostengono al settimo piano di viale Mazzini. Quale? Lo scopriremo nei prossimi mesi quando sarà annunciato il palinsesto 2017/2018 di Rai 2.

Magalli non è nuovo a questi episodi

In passato ha avuto screzi anche con Marcello Cirillo che, raccontano in Rai, una volta a margine della diretta, reagì in modo impetuoso. "Faccio battute, non sono cattivo" ama dire di se stesso Giancarlo. E' vero, confermano molte sue ex colleghe dei Fatti vostri - fra cui si segnalano star del calibro di Rita Dalla Chiesa e Stefania Orlando - che amano ricordare gli aspetti ironici ed intelligenti della sua complessa personalità. Alcuni amici di Magalli dicono che la sua "mannaia" si abbatta perfino sui parenti. "Fa satira perfino sulla mamma" sostengono. Quasi a dire che per una battuta Giancarlo, come tutti gli autori navigati, si farebbe ammazzare. Appunto, qui ci siamo quasi. In gioco c'è il futuro in tv, dunque, le battute stavolta mettiamole da parte, please. Speriamo che le scuse arrivino davvero, non un banale mazzo di fiori nē fatidiche opere di bene, ma parole sincere che lascino spazio ad una effettiva riconciliazione (in tv ma anche nella vita).