Federica Carta, Molto più di un film

Federica Carta, Molto più di un film
di Ansa

(ANSA) - MILANO, 12 APR - Dopo Amici e il successo dell'album eponimo, Federica Carta torna il 13/4 con 'Molto più di un film'. Il secondo album vuole fermare un istante di riflessione, come ha spiegato la cantante romana a Milano: "Per il primo album, ero dentro la scuola ed ero tagliata dal mondo esterno, e considerati i tempi televisivi è stato tutto molto veloce. In quest'anno, invece, ho avuto modo di avere più voce in capitolo, scrivere di più e soprattutto vivere per lasciarmi ispirare". Una crescita personale che si rispecchia in una voce sicura e passionale tra le forme di un pop italiano spesso iniettato di elettronica, tra ballad come 'Quanta vita serve' e la più trepidante 'Il sole a mezzanotte', dai beat dritti di 'Amarsi è una cosa normale' alla solare 'Tra noi è infinita'. "Volevo che fosse un disco più vario", spiega a proposito della scelta di collaborare con altri produttori oltre ad Andrea Rigonat, che aveva già curato l'esordio e ritorna qui per 7 tracce. A maggio il tour.