Berlino, Steven Soderbergh presenta il film girato con un iPhone

Codice da incorporare:
di Askanews

Roma, (askanews) - Steven Soderbergh ha portato a Berlino il suo nuovo film "Unsane", un thriller psicologico con risvolti horror girato con un iPhone.C'era molta curiosità attorno al progetto del regista che solo pochi anni fa aveva dichiarato di voler smettere di fare film e si era dedicato alle serie tv, ma che ora è tornato, cambiando mezzo di ripresa."Ci sono un paio di cose di cui ti devi ricordare quando giri con un dispositivo così piccolo: prima fra tutte il fatto che è molto sensibile alle vibrazioni" ha detto il regista di "Ocean's Eleven".Rapido da spostare, agile per cambiare inquadrature, insomma, un'altra storia. "Ci sono tanti aspetti positivi, posso mettere il mio obiettivo dove voglio in pochi secondi e non devo fare un buco in un muro o fissarlo al soffitto se voglio metterlo sopra la testa di qualcuno".Una bella sfida tecnologica e rivoluzionaria. Il film, girato in sole due settimane, racconta di una donna vittima di uno stalker, rinchiusa in una clinica psichiatrica dove c'è anche l'uomo che l'ha perseguitata.La novità dello smartphone è piaciuta anche al cast. "Penso che ci abbia permesso di restare nel film e nei personaggi con molte meno restrizioni di quelle che di solito ci sono su un set cinematografico - dice l'attore Joshua Leonard - lì si rifanno le cose tante volte, si beve un caffè, si aspetta tre ore che siano tutti pronti, poi non è facile ritrovare la concentrazione e ricominciare".