Barbara D'Urso compie 60 anni: "L'amore, quell'idea tutta particolare e il mio dolore più grande"

Giunta all'importante traguardo, la conduttrice si racconta in una lunga intervista al Corriere della Sera. E rivela qualche aspetto di sé a molti sconosciuto

di M.E.P.

Sessant’anni e non sentirli. Ma non tanto per dire: Barbara D’Urso che oggi taglia l’importante traguardo sembra davvero più giovane di quello che è. "Quanti anni mi sento? Non lo so, non ho neanche più un numero, racconta in una lunga intervista al Corriere della Sera. Non ce la faccio a concepire quel numero". Eppure la  regina del pomeriggio Mediaset, amata ma anche criticatissima per quel suo modo urlato di fare tv, di acqua sotto i ponti ne ha visto passare parecchia. Ma non sembra abbia intenzione di fermarsi dove è arrivata. “Mi dico, va bene, ho 60 anni, voglio ancora fare tante cose, un miliardo di cose, ma se mi guardo dietro ne ho già fatte moltissime”.

La festa, il traguardo, gli alti e bassi

Lo respinge questo traguardo, ma ha comunque deciso di festeggiarlo. "Avrei potuto o ignorare questo compleanno, dice. Mi sono detta: non ne parlo, non faccio feste, faccio finta non esista". Poi, continua: "Sì, mi sono detta: ma vai a quel paese, faccio un super festone anni Sessanta, niente fotografi e telecamere, ma voglio tutto il mio mondo, l’alto e il basso, come sono io nella vita".

Il dolore più grande

E nel giorno del suo compleanno, la conduttrice parla del suo dramma più grande, di quel buco che non è mai riuscita a colmare nemmeno con l'amore dei suoi figli. Ha perso sua madre quando era molto giovane. E al riguardo racconta: "Ho perso mia madre 49 anni fa. Ci ho lavorato, ho elaborato il lutto, ho fatto ipnosi e ogni cosa possibile, ma non lo supero. Ho quel buco di amore, sta là, lo sento". 

"L'amore? Purché sia per sempre"

In fondo per lei conta “l’energia delle persone”. "Posso riceverla da personaggi famosi come dalla salumiera o dalla naturopata, spiega, non mi cambia niente”. Un modo di vivere che applica alle sue relazioni. Anche  se, chiarisce "il mio concetto dell’amore ha a che fare sempre con la progettualità. Ancora adesso, alla mia età, non riesco ad aprirmi con una persona e poi dire: ci faccio solo sesso per una volta. No, mi scatta la parte romantica: un minimo di storia ci deve essere. Non posso pensare che mi piace uno che dopo avermi corteggiata per tre giorni poi non sento più. Fare solo sesso con qualcuno proprio no". Insomma, per Barbara D’urso, l’amore è per sempre e non si discute. “Il trombamico? Non lo concepisco proprio".