Stefano Accorsi: "Che spasso prendere in giro gli attori. La mia famiglia allargata? Sta crescendo"

di Cinzia Marongiu   -   Facebook: Cinzia su Fb

Tronfio, narciso, pieno di sé, in preda alla psicosi da selfie e pure vittimista: non capita tutti i giorni che una star accetti di prendersi in giro con quintali di autoironia e di humour corrosivo. Stefano Accorsi invece l’ha fatto, complice il suo matrimonio commerciale con Peugeot, di cui è testimonial dal 2012. Un matrimonio che va avanti a gonfie vele sul filo della creatività e che, dopo averlo visto come voce narrante e come protagonista di tre cortometraggi e di alcuni video realizzati in virtual reality,  lo ha portato ora a battezzare una webserie, "#sensationdriver", on line sul sito www.peugeotsensationdriver.it , di cui è regista e interprete. “A prendere in giro la categoria degli attori ho fatto poca fatica perché avevo un modello molto vicino al quale potermi ispirare. Quando abbiamo trovato la chiave giusta, quella dell’ironia e della cattiveria, è stato semplice concepire i sei episodi della webserie. Mi sono divertito come un pazzo. Una delle cose che mi fa più ridere è la commedia che ti permette di metterti in gioco e riesce a far ridere prendendoti in giro”. D’altra parte è proprio a uno spot pubblicitario che Stefano Accorsi deve l’accelerazione che ha avuto la sua carriera di attore teatrale ventiquatrenne quando negli anni 90 di colpo cominciò a essere riconosciuto per strada: “È vero e devo dire che quello spot, quello di una nota marca di gelato, mi fece ricredere su molti pregiudizi che avevo. Da allora ho imparato a non prendere mai una cosa che faccio come “la classica marchetta”. Io credo che, se uno fa una cosa, la debba fare bene. E in più a correre con le macchine mi diverto come un pazzo”.

Oggi Accorsi è uno degli attori di punta del panorama cinematografico e televisivo italiano. Ha appena finito di girare per Sky la seconda serie su Tangentopoli  “1993” dopo l’enorme successo di “1992” in cui interpreta il cinico Leonardo Notte. E ad aprile lo ritroveremo nelle sale con “Fortunata”, film diretto da Sergio Castellito e tratto da un romanzo di Margaret Mazzantini. Ma anche la sua vita privata, dopo la fine del matrimonio con Laetitia Casta, va a gonfie vele: lui e Bianca Vitali, la modella che ha sposato nel novembre del 2015, aspettano il loro primo figlio: “Se dovessi scegliere una sensazione tra quelle che raccontiamo in questi sei episodi e cioè gioia, stupore, invidia, esaltazione, paura, orgoglio, per descrivere il momento che sto vivendo, sceglierei certamente la gioia visto che la mia famiglia allargata sta crescendo”.