L'ultima rivoluzione Sky: ora arriva anche sul digitale terrestre e via fibra

15 canali di intrattenimento Sky sul digitale terrestre e tutti i pacchetti attraverso la rete internet veloce di casa. Ma anche 4 nuovi canali premium e tante novità su Sky Q: a ottobre debutta pure il controllo vocale del telecomando

L’amministratore delegato di Sky Italia, Andrea Zappia.
L’amministratore delegato di Sky Italia, Andrea Zappia.

 

Sky ovunque. Oltre ogni piattaforma. L’ultima evoluzione, o per meglio dire, rivoluzione di Sky arriva a 15 anni dalla sua nascita e rompe ogni barriera di accesso ai contenuti televisivi. Da ora e per la prima volta si potrà vedere “X-Factor”, “MasterChef”, “Gomorra”, le partite di calcio e qualsiasi altro contenuto Sky anche sul digitale terrestre e via fibra. La soddisfazione di Andrea Zappia, amministratore delegato di Sky Italia, è evidente: “Stiamo vivendo un periodo straordinario per il settore televisivo. Da una parte l’industria creativa non è mai stata così dinamica e capace di produrre storie che catturano l’attenzione. Dall’altra l’innovazione tecnologica continua a moltiplicare le opportunità di accedere ai contenuti come, quando e dove si vuole. Oggi siamo veramente felici di poter dare a chi ama la TV una totale libertà di scelta”.

Così d’ora in poi si potrà scegliere di vedere i contenuti Sky in modo semplice sul digitale terrestre, in modo innovativo attraverso la fibra e nel modo più completo e coinvolgente possibile con Sky Q, la soluzione che integra tutte le diverse tipologie di ricezione e cioè satellite, fibra e digitale terrestre, e che crea un ambiente di visione unico intorno alle persone.

Sky sul digitale terrestre

Ma andiamo con ordine e vediamo nel dettaglio come si potrà scegliere non solo il programma da vedere ma anche il modo in cui vederlo. Per usufruire di “Sky sul digitale terrestre” direttamente sul televisore di casa basta attivare un abbonamento su una tessera abilitata. A disposizione ci sono 15 canali suddivisi in due pacchetti. Il primo, “Sky TV”, include i canali Sky Uno, Sky Atlantic, FOX, National Geographic, Sky TG24, e quelli di cinema e serie tv Premium Action, Premium Crime, Premium Joi, Premium Stories, Premium Cinema, Premium Cinema Energy, Premium Cinema Emotion, Premium Cinema Comedy. Il secondo, Sky Sport, comprende Sky Sport 24 e Sky Sport 1, quest’ultimo disponibile anche in Alta Definizione. Tra l’altro, chi sottoscrive un abbonamento entro il 30 giugno ha diritto a un prezzo promozionale. Tutte le info su “Sky su digitale terrestre” sono disponibili sul sito dedicato sky.it/digitaleterrestre .

Sky via fibra

L’altra grande novità è “Sky via fibra”. In pratica, per accedere ai contenuti Sky e ai vari pacchetti Alta Definizione e My Sky, basta semplicemente connettere il decoder My Sky alla rete internet veloce di casa. Così i clienti Sky via fibra potranno mettere in pausa, rivedere dall’inizio un programma, consultare la library di migliaia di titoli di Sky On Demand e usufruire di Sky Go. Tutte le info su Sky anche via fibra sono disponibili sul sito dedicato sky.it/viafibra

Le novità di Sky Q

Inoltre continua l’evoluzione di Sky Q. Si tratta della soluzione che trasforma la casa e tutti i diversi device connessi in un unico ambiente di visione e che integra tutte le diverse tecnologie di ricezione: satellite, fibra e digitale terrestre. Oltre ai 5 canali Premium Cinema in HD già disponibili da fine aprile, per chi vede Sky con la parabola sono ora visibili, sempre senza costi aggiuntivi, anche i 4 canali Premium di serie tv.

A luglio al box Sky Q Platinum si affiancherà il nuovo Sky Q Black, per far vivere tutta l’esperienza di visione di Sky Q anche a chi la desidera solo sul televisore principale. Con la sua introduzione, i nuovi clienti che scelgono di vedere Sky con la parabola, riceveranno in dotazione un box Sky Q e i My Sky HD di ultima generazione, già compatibili con l’esperienza Sky Q.

A settembre, inoltre, arriverà la nuova Sky Soundbox, il sistema audio di Sky sviluppato in collaborazione con Devialet, che consente di fruire di un suono avvolgente a 360° e che, se collegato a Sky Q, ottimizza il suono in funzione del contenuto che si sta vedendo, regolandone automaticamente anche il volume. Un sistema home cinema che non ha bisogno di casse aggiuntive e che è compatibile con tutti i dispositivi collegabili in HDMI e cavo ottico, ma anche bluetooth per smartphone e tablet.

Un ulteriore passo si compirà a ottobre quando sarà introdotto il controllo vocale che permetterà invece di scegliere cosa vedere direttamente con la voce rendendo la navigazione e la ricerca di contenuti più facile e veloce. Premendo un tasto sul telecomando di Sky Q sarà possibile cercare un titolo o un attore attraverso la voce, cambiare canale, ma anche mettere in pausa la tv e muoversi tra i menu dell’interfaccia di Sky Q, semplicemente “parlando” al telecomando. Infine nel 2019 verrà integrato su Sky Q il servizio Netflix e sarà lanciato anche Sky Q via fibra. Tutte le info su Sky Q sono disponibili sul sito dedicato sky.it/skyq

Novità anche per Sky Go

Non solo. Ci sono anche novità in arrivo per Sky Go, novità che arricchiranno la visione su smartphone e tablet, adesso possibile pure all’estero nei Paesi dell’Unione Europea. Con Sky Go Plus i contenuti on demand potranno essere scaricati e visibili anche senza connessione.