Simona Izzo, i lifting e la rivalità con Cristiano Malgioglio: "I gay ambiscono a essere delle signore"

Codice da incorporare:

Barbara D’Urso li ha ribattezzati “Bibì e Bibò” ma anchei miei Sandra e Raimondo, dove Sandra ovviamente è Cristiano e Raimondo è Simona”. Non c’è dubbio che l’accoppiata di opinionisti Malgioglio-Izzo farà scintille. E non solo in tv. Anche di persona, perché i due che qualche mese fa hanno condiviso la Casa del Grande Fratello Vip sembrano animati da una certa rivalità. Vera o presunta? Tiscali.it lo ha chiesto all’attrice, scrittrice e regista e lei, donna anticonformista e senza peli sulla lingua ci ha risposto così: “Secondo me questa rivalità esiste ma da parte sua perché tutti i gay ambiscono a essere delle signore. Io sono anche diventata Miss Frociarola con tanto di fascia e insomma sono un’iconcina gay. Tempo fa ho scritto questo aforisma: “Mi innamoro così spesso degli omosessuali che ho paura di essere un uomo. Credo che lui l’abbia letto”.

Nella video intervista Simona Izzo spiega anche perché voleva tornare a tutti i costi nella Casa di Cinecittà e quali errori non rifarebbe più: “Sono molto sincera, anche troppo. Di me dico sempre tutto: età, amori, lifting, dolori. Ma forse questa è la mia forza. La gente mi ama perché dico che sono grassa”.