Paola Perego: "Io, la tv e l'amore. Cosa farò adesso? La risposta me la sono tatuata addosso"

Codice da incorporare:

Riaffacciarsi in tv dopo un lungo periodo di stop non è mai semplice. Ma farlo dopo una sospensione forzata accompagnata da polemiche furibonde e furia giustizialista lo è decisamente di meno. Paola Perego, alla vigilia del suo debutto con “SuperBrain – Le Supermenti” (da venerdì 12 gennaio in prima serata su Rai1 per 4 puntate”) non nasconde il suo stato d’animo e racconta. “Per dare un’idea di come sto uso una metafora: entrando in studio più che le classiche farfalle nello stomaco sentivo delle rane incavolate nere”. Ride sapendo che il peggio è alle sue spalle ma la tranquillità le deriva dall’aver registrato la prima puntata: “Mi sono avvicinata in punta di piedi perché entrare in uno studio dopo 10 mesi mi metteva agitazione. Non ho nessun senso di rivalsa o rivincita. Direi soltanto che ora le cose sono ritornate al loro posto dopo un momento di caos. In quanto alla mia passione per il lavoro, è quella di sempre o forse addirittura maggiore”.

Il programma, che è un format prodotto in collaborazione con Endemol Shine Italy, ha come protagoniste delle persone che hanno straordinarie capacità mentali disposte a sfidarsi tra di loro e a sottoporsi al giudizio del pubblico in studio e di una giuria, che cambierà ogni settimana. Si parte alla grande con Paolo Bonolis, Valeria Marini e Francesco Giorgino. Ma naturalmente gli occhi di tutti saranno puntati su Paola Perego, bellissima come sempre e soprattutto decisa a non ricadere in quel malessere seguito alla sospensione del programma “Parliamone Sabato” che “forse ho troppo interiorizzato. Di certo in questi mesi ho avuto la riprova di quanto la famiglia e gli amici siano importanti. Mi hanno sostenuta in modo commovente”, racconta nella vide-intervista concessa a Tiscali.it . E confessa l’emozione di aver visto “per la prima volta nella mia vita anche i miei due figli, Giulia e Riccardo, che dal mio lavoro si sono sempre tenuti alla larga , prendere posizione e difendermi a spada tratta. Giulia, in particolare, senza dirmi niente, sui social si scagliava contro chiunque mi attaccasse. Ecco questo mi ha veramente fatto sentire protetta”.

Paola Perego in una recente immagine condivisa su Instagram.

Lucio è stato straodinario

In conferenza stampa, seduto in ultima fila c’è anche Lucio Presta, marito, manager e angelo custode di Paola. Sono per lui le parole più dense d'amore e gratitudine della Perego: “Lucio è stato semplicemente straordinario. Mi è stato accanto professionalmente e umanamente, mi ha supportato e sopportato. In quanto ai consigli che mi dà, sono sempre i più preziosi. Lucio riesce sempre a capuire le cose prima che accadano”. E dopo “SuperBrain” cosa accadrà? Paola anziché rispondere ci mostra il suo nuovo tatuaggio sull'avambraccio. “Questa è la risposta”.