Poco importa quali siano i reali rapporti tra Al Bano e Romina: i sogni non sono provocazioni

A questo punto a glissare siamo noi che, accogliendo la preghiera di Romina e di Al Bano, speriamo che presto si stenda un velo su queste vicende che rischiano di trasformarsi in un gioco al massacro

Poco importa quali siano i reali rapporti tra Al Bano e Romina: i sogni non sono provocazioni

Mezze frasi e accuse neanche troppo velate. Silenzi e patemi. A “Domenica Live” è stata trasmessa l’ennesima intervista a Loredana Lecciso che da tempo sostiene la teoria “di andare in tv per il bene dei suoi figli”. Una teoria quantomeno curiosa che continua a sovraesporre questi ragazzi (per fortuna ormai abbastanza vicini alla maggiore età) e la loro famiglia allargata (composta, va ricordato, anche dagli altri figli di Al Bano e Romina Power) a un’attenzione mediatica così morbosa da poter costituire un format a sé, trasversale a Rai e Mediaset e agli orari del palinsesto, spalmato in un’infinita soap opera dove mistificazione e racconto spesso non tengono conto del fatto che i personaggi famosi sono prima di tutto e soprattutto delle persone. Loredana Lecciso ha preferito invece glissare sull’unico aspetto di questa vicenda che non è stato stranamente sviscerato e cioè “quei motivi molto gravi” di cui Al Bano Carrisi aveva parlato una settimana fa, in una telefonata in diretta a Eleonora Daniele.

La Lecciso ha invece ancora una volta cercato di appuntare le responsabilità della fine del rapporto con Al Bano (con il quale non si vede da mesi, secondo quanto ha detto il diretto interessato) su Romina Power, rea non si capisce bene di chissà quali provocazioni. A suo dire, è fuori luogo che Al Bano e Romina ballino insieme. Il canto sì. Il ballo no. Come è fuori luogo che Romina tenga in mano un biscotto a forma di cuore, dolce natalizio tedesco, per augurare buona feste ai fan tedeschi. A questo punto a glissare siamo noi che, accogliendo la preghiera della stessa Romina e di Al Bano, speriamo che presto si stenda un velo su queste vicende che rischiano di trasformarsi in un gioco al massacro dove a perdere di sicuro sono la Signora Verità e il signor Rispetto. E magari dove qualcuno rischia pure di ammalarsi per il dispiacere.

Ora ha poca importanza sapere il perché e il per come. Lo custodiscano nel loro intimo i protagonisti di questa vicenda, che di sicuro davanti allo specchio potranno evitare di giocare a vittima e carnefice.

Due punti solo restano da registrare, proprio per attenersi strettamente ai fatti. Il primo è che Loredana Lecciso e Al Bano non stanno più insieme. Il secondo è che Al Bano e Romina, legati oltre che da un sodalizio artistico anche da cinquant’anni di vita insieme fatta di gioie e dolori, rappresentano per tanti italiani (e non solo) il sogno di un amore che va oltre le convenzioni sociali e i ceti di appartenenza. Un affetto capace di perdersi dietro al più grande dolore che due genitori possano provare come la perdita di una figlia, ma anche di ritrovarsi in quella serenità fatta di leggerezza cui tutti, soprattutto con l’andare avanti dell’età, finiamo per aspirare. Poco importa sapere quali siano i loro reali rapporti, dove dormano e con chi. Ogni volta che saliranno su un palco, a Mosca come a Roma, ad Amburgo come a Montreal, ci sarà il pubblico a incalzarli con applausi e con la solita richiesta. Quel “bacio, bacio” che non vuole provocare nessuno ma semplicemente regalarci il sogno che gli affetti durino nel tempo.