Il geniale coming out di Guglielmo Scilla

Codice da incorporare:
di Cinzia Marongiu   -   Facebook: Cinzia su Fb

Poco più di un minuto per un messaggio perfetto, diretto, geniale. Guglielmo Scilla, lo youtuber italiano più famoso, noto in rete come Willwoosh, ha usato 70 secondi e  tutta la sua abilità di comunicatore per raccontare al suo sterminato popolo di giovanissimi di essere gay. Il video si intitola appunto “Coming out” e al posto di grandi discorsi  e ai pistolotti moralistici propone due semplici liste, “le 10 cose che mi piacciono” e le 10 cose che non mi piacciono”. Eccole, nello stesso ordine: “Mi piacciono le ciliegie, il sushi, i libri, il rumore della pioggia, il cazzo, Londra, le stelle, i murales e gli indovinelli”. Subito dopo, a chiarire ancora meglio il concetto, arrivano le cose che “non mi piacciono: “Il caldo, le scale, la febbre, i formaggi stagionati, la figa, lo spam, il calcio, le ingiustizie e i marsupi”.

Scilla ha postato il video nel suo canale Yutube poche ore prima dell’inizio della nuova edizione di “Pechino Express”, che lo vede tra i protagonisti, ed è subito stata un’esplosione di di visualizzazioni (quasi 400 mila ma il numero è destinato a salire vertiginosamente), di like e di commenti. Di sicuro in un Paese come l’Italia in cui l’omosessualità è vissuta ancora come un tabù sociale, specie tra i più giovani, e in cui, specie se si è molto giovani, il conformismo impera e la diversità è vista tante volte come una colpa, un messaggio del genere non può che essere positivo perché inquadra l’essere gay come una delle tante caratteristiche di una persona. Né la più importante, né l’unica.

Ecco cos’altro ha detto Willwoosh: “Ciao ragazzi io vi chiedo perdono perché un anno fa vi ho promesso che mi sarei fatto sentire e invece poi non ho postato più nulla. Ma sono tornato”. E adesso se ne sono accorti proprio tutti.