Fiorella Mannoia: "Mi ispiro a Mina". E svela: "La mia ennesima follia"

Codice da incorporare:
di Cinzia Marongiu   -   Facebook: Cinzia su Fb

“Il mio punto di riferimento è il sabato sera di Mina. Vorrei tanto riuscire ad arrivare vicino a quei sabato sera là. Mina è una cantante come me, conduceva come me. E io ho cercato di ispirarmi a lei. Non so se ci sono riuscita. Ma almeno ci ho provato”. Vola alto, altissimo Fiorella Mannoia. Ma lo fa con l’umiltà, l’onestà e la classe che la contraddistinguono da oltre 40 anni di carriera. E soprattutto con la leggerezza e l’autoironia che sembrano aver preso il sopravvento in lei da qualche tempo. Da quando, forse paga dei successi e riconoscimenti  ottenuti in campo musicale, dove è l’incontrastata regina del cantautorato italiano, ha deciso di svelare al pubblico anche l’altra Fiorella. Non solo quella seria e impegnata, la “combattente” col cuore a sinistra da sempre attenta alle tematiche di attualità, ma anche la Fiorella che sa prendersi in giro, che sa lanciarsi in territori non suoi, che sa accettare il rischio per il gusto di provarsi in qualcosa di diverso, in qualcosa che le piace, in qualcosa in cui riconoscere un’altra sé. Eccola allora impavida concorrente a Sanremo, dove ha accettato quella gara che tanti suoi colleghi, magari meno acclamati, non si sognano più di affrontare. Eccola nei panni di attrice per i “7 minuti” di Michele Placido. Ed eccola, per la prima volta in vita sua, debuttare come conduttrice in tv. Anzi, nel sabato sera di Rai1. Due serate, il 16 e il 23 settembre dal titolo “Un, due, tre…Fiorella!”. Roba da far tremare i polsi e infatti lei si presenta in conferenza stampa confessando: “È da una settimana che non dormo”.

Poi spiega: “Ho accettato di fare questa ennesima follia. Non avendo mai condotto niente in vita mai e avendo nel mio immaginario tutti i nomi illustri che mi hanno preceduta, raccolgo davvero un’eredità pesante. Da giorni sono in preda all’ansia: la notte mi sveglio e comincio: “Oddio! Mi hanno detto di uscire di qua o di là? Non capisco mai quale telecamera guardare. Insomma, faccio un po’ di pasticci. Il fatto è che sono abituata a essere ospite. E, come tutti i cantanti, sono anche un po’ rompiscatole. Tipo: “Vengo ma mi porto la mia band”. E il conduttore si domanda: “E mo’ questi dove li mettiamo?”. Ma insomma va bene così. Ho deciso di essere me stessa.. Non voglio pensare a dove uscire o entrare. E poi se sbaglio, pazienza”.

“Tre , due, uno…Fiorella!”, varietà fatto di musica e di storie, avrà così tanti ospiti e così importanti da essere annunciati in ordine alfabetico per non fare torto a nessuno. Nella prima puntata ci saranno Alberto Angela, Clementino, Sabrina Ferilli, Ivano Fossati, Max Gazzé, Marco Giallini, Ligabue, Morandi, Federica Pellegrini. Nella seconda puntata invece arriveranno Alessandra Amoroso, Loredana Berté, Clementino, Elisa, Emma, Niccolò Fabi, Edoardo Leo, Mika, Gianna Nannini, Paola Turci, Ornella Vanoni. Fiorella spiega: “Ho cercato di pensare a questo spettacolo come un’onda emotiva. Ci saranno momenti in cu ici si commuove, altri in cui si riflette, altri ancora in cui si ride, e infine quelli in cui si canta.

Molte persone pensano che io sia impegnata e seria. Ed è vero. Ma sono anche una persona giocosa. Mi piace ridere, scherzare. Gioco a tutto. Dalla play station a nascondino”. E ancora: “Protagonista dello studio sarà un muro. Non un muro di divisione, ma un muro di volòta in volta romantico e divertente. Nei muri tutta l’umanità è passata e ha lasciato un segno. I muri raccontano tanto, come ci spiegherà Piero Angela. Su questo muro gli ospiti lasceranno delle frasi”. E svela la frase che lei: “Non accettare sogni dagli estranei”.