Daria Bignardi lascia la direzione di Rai3. E a sorpresa rinuncia alla buonuscita. Ecco chi è il successore

di Cinzia Marongiu   -   Facebook: Cinzia su Fb

Ora è ufficiale. Ciò che si diceva da mesi e che, con la fuoriuscita di Antonio Campo dall’Orto dalla direzione generale della Rai, sembrava sempre più probabile, si è realizzato a fine luglio: Daria Bignardi lascia la direzione di Rai3. In una nota ufficiale la Rai annuncia la "risoluzione consensuale del rapporto di lavoro in corso con la Dott.ssa Daria Bignardi la quale ritiene ormai concluso il proprio percorso lavorativo nella società".

Stefano Coletta, nuovo direttore di Rai3, con Federica Sciarelli.

Ma la vera notizia è un’altra. E cioè che la giornalista, scrittrice e conduttrice televisiva "non ha richiesto il pagamento di alcuna buonuscita". Un dettaglio non da poco, soprattutto in questi giorni, in cui non si è ancora spenta la eco di indignazione per la buonuscita milionaria di Flavio Cattaneo che dopo solo 16 mesi di lavoro ha lasciato il suo posto di amministratore delegato di Tim per la cifra record di circa 25 milioni di euro. A commentare positivamente la rinuncia della Bignardi è sui social Michele Anzaldi, deputato Pd e segretario della commissione di vigilanza Rai che scrive: “A Daria Bignardi, come anche all’ex direttore generale Campo Dall’Orto, va dato atto di aver lasciato l’incarico in Rai senza chiedere alcuna buonuscita, come peraltro sarebbe stato invece previsto da contratti e diritto. Così come a entrambi va riconosciuto di essersi subito adeguati al tetto agli stipendi da 240mila euro introdotto dal parlamento lo scorso anno.
Una rinuncia non scontata: sembrerebbe poco e ovvio, ma di questi tempi, quando vediamo ben altri atteggiamenti in altre aziende, è una vera eccezione che sa di miracoloso. Anche se la direttrice di Rai3 non sempre è riuscita ad avere la meglio su alcune caste inamovibili all’interno della rete, ha comunque avuto il merito di provare ad innovare".

La Rai ha già scelto il successore della ex conduttrice delle Invasioni Barbariche: si tratta dell'attuale vicedirettore Stefano Coletta. Proprio un mese fa Tiscali lo aveva intervistato a proposito di "Chi l'ha visto", programma di culto della terza rete che, nonostante la nomina a vicedirettore, Coletta aveva continuato a seguire in prima persona. Ecco cosa ci aveva detto a proposito di Federica Sciarelli e della sua totale assenza di vanità.