Le Vibrazioni di nuovo uniti: "Siamo tornati insieme anche se non ci eravamo mai divisi"

Codice da incorporare:

A Sanremo è l'anno delle band. Ben cinque in gara, senza contare i duetti e il trio di Ornella Vanoni. Ma di sicuro la band che ha la storia più curiosa di tutte è quella de Le Vibrazioni, che hanno partecipato al Festival per la prima volta nel 2005 e che ritornano dopo che nel 2008 il bassista Marco Castellani aveva lasciato il gruppo e che il cantante Francesco Sarcina aveva intrapreo la carriera solista, arrivando all'Ariston nel 2014. "Perché ci siamo riuniti? In realtà non ci eravamo mai sciolti. Ci eravamo presi una pausa, diciamo così", raccontano nella video-intervista concessa a Tiscali.it. E spiegano meglio: "A volte l'entusiamo è ciò che ti unisce ma che può anche dividerti".

Le Vibrazioni: da sinistra, Alessandro Deidda, Francesco sarcina, Marco Castellani e Stefano Verderi.

Al Festival portano "Così sbagliato", un brano molto bello dove il rock incontra i suoni orchestrali e dove il loro sguardo maschile arriva quasi a chiedere scusa, a emettere un mea culpa decisamente in controtendenza per "non esserci stati nel momento in cui serviva", lasciando la "lei" della storia da sola. Il brano fa parte del nuovo album intitolato semplicemente "V". Sul fatto che quest'anno il direttore artistico Claudio Bagloni abbia eliminato la gara, non hanno dubbi: "Non c'è niente di più lontano dalla usica di una gara".