Venezi, opera racconta stesse storie pop

Venezi, opera racconta stesse storie pop
di Ansa

(ANSA) - MILANO, 13 LUG - Portare la musica classica ai millennial è l'obiettivo della direttrice d'orchestra Beatrice Venezi. A soli 27 anni la musicista lucchese si appresta a tornare 'a casa' per la 63/a edizione del Festival Puccini di Torre del Lago, di cui è direttore principale ospite e per cui dirigerà La Rondine il 15/7 e 5/8. Attualmente è direttore principale dell'orchestra Scarlatti di Napoli: da qui, con la compagine giovanile della Scarlatti, ha intrapreso parte del suo cammino incontro ai giovani. "C'è un percorso da fare con le istituzioni, dall'insegnamento della musica ai teatri che dovrebbero essere luoghi aperti dove si stimola la curiosità - dice all'ANSA -. Ma c'è anche da intervenire sulla comunicazione. Bisogna raggiungere i ragazzi nei loro canali, come i social, e far capire che le storie delle opere sono le stesse delle canzoni pop o rap, o delle serie tv e dei film: basta pensare alla Bohème, con i suoi ragazzi squattrinati che assomigliano molto alla nostra generazione da 800 euro al mese".